Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

Cabina del gas accanto alla scuola, dopo 7 anni di denunce è ancora lì: "È così che si fa prevenzione?"

L'interrogazione dei consiglieri della IV Municipalità a sindaco e assessore alla Protezione civile. Nel 2016 era stata condivisa la necessità di un trasloco in sede idonea

Una cabina del gas "dimenticata" vicino la scuola di via Pietro Castelli. E' quanto torna a denunciare la IV Municipalità che più volte in passato ha sollevato la questione mettendo in evidenza la pericolosità e la necessità di trasferire la cabina in una sede idonea.

"A dispetto delle sollecitazioni avanzate dai consiglieri della IV Municipalità si legge in una nota dei consiglieri della IV Circoscrizione - continua il disinteresse dell’Amministrazione comunale nei confronti della cabina del gas posta nelle vicinanze del plesso scolastico "Mario Passamonte" di Via Pietro Castelli. Non è la prima volta che su questa delicata questione cala il silenzio: la Circoscrizione, infatti, durante una precedente consiliatura, aveva già sollevato il problema, su invito dell’Avvocato Fulvio Capria, allora presidente della Confconsumatori. Fu così che il 7 giugno 2016 la Conferenza di servizi, convocata dall’Amministrazione alla presenza di responsabili dell’Italgas, di dirigenti del Comune di Messina, di una rappresentanza della IV Municipalità e della Polizia Municipale giunse alla conclusione condivisa del trasloco in sede idonea della cabina incriminata. Eppure, dopo appena sette (!) anni, siamo di nuovo qui a parlare di questa cabina di riduzione della pressione del gas, la quale, oltre a risultare estremamente pericolosa, trattandosi di materiale infiammabile, è - peraltro - posta a pochi centimetri da un cartello della Protezione Civile, che individua la zona come Punto Medico Avanzato n. 8, in caso di calamità naturale".

E’ per questo che i consiglieri del centrosinistra Renato Coletta, Cristina Costanzo, Gabriele Ferrante e Gianmarco Luzza, hanno presentato un’interrogazione al sindaco e all’assessore Minutoli, titolare della delega alla Protezione civile, per conoscere le iniziative prese a riguardo. " È così che si fa prevenzione?", scrivono in una nota. I consiglieri si dicono pronti a procedere nelle sedi opportune, in caso di assenza di riscontri in tempi congrui.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cabina del gas accanto alla scuola, dopo 7 anni di denunce è ancora lì: "È così che si fa prevenzione?"
MessinaToday è in caricamento