Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

Calabria a lutto per la morte di Jole Santelli, Musumeci: "Politica perde grande protagonista"

Cordoglio per la governatrice deceduta nella sua casa di Cosenza. Nei mesi dell'emergenza aveva interagito anche col sindaco De Luca per trovare una soluzione agli “innamorati” fra le due sponde dello Stretto divisi dal divieto di spostamento fra regioni

Jole Santelli

E' morta stamattina, all'età di 51 anni, Jole Santelli, presidente della Regione. La governatrice, da tempo, lottava contro il cancro e le sue condizioni si sarebbero aggravate nelle ultime ore. Prima donna presidente della Regione Calabria, la Santelli, proclamata lo scorso 15 febbraio 2020, è morta nella sua casa di Cosenza, città nella quale si è recato oggi il sindaco di Messina per ricevere un premio assegnato da Politalia nella sua qualità di sindaco della città metropolitana di Messina"per avere affrontato con coraggio, determinazione ed alto senso di responsabilità l’emergenza coronavirus”. 

Una emergenza che lo ha visto interagire anche con il presidente della Regione Calabria in più di una occasione, in particolare quando si era parlato della possibilità di un “passaporto per gli innamorati” fra le due sponde dello Stretto, quando gli spostamenti tra regioni erano ancora vietati. Un episodio che lo stesso sindaco ha voluto ricordare ritirando il premio.

Da ReggioToday: chi era Jole Santelli

Oggi il grave lutto che ha scosso non solo la Calabria. Anche il governatore siciliano Nello Musumeci ha voluto manifestare il proprio cordoglio. “Apprendo con dolore - si legge in una nota - la notizia della prematura scomparsa dell’amica e collega Jole Santelli. Una donna appassionata e coraggiosa, qualità che hanno caratterizzato il suo percorso politico, ricco di successi e la sua intima lotta contro una malattia subdola e letale. La Calabria, ma tutta la politica italiana, perde oggi una grande protagonista con la quale, sin dal giorno della sua elezione alla guida della Regione avevamo avviato un confronto sereno e leale volto al perseguimento di una strategia comune finalizzata al progresso e al miglioramento delle condizioni del Sud. Esprimo a nome mio personale e del governo regionale profondo cordoglio ai familiari e alla comunità della Calabria”.

Profondamente dispiaciuto anche il presidente dell'Ars Miccichè: "Sono profondamente addolorato per la scomparsa di Jole Santelli. E' stata un'icona di Forza Italia e del Sud, una persona di grande coraggio, bravura e simpatia. La conoscevo da vent'anni: era una pasionaria, tra le prime coordinatrici di Forza Italia. Un'amica e signora della politica che mancherà a tutti. Sono vicino al popolo calabrese che pochi mesi fa l'aveva eletta quale prima donna presidente della sua regione. Alla famiglia giunga il cordoglio mio e dell'intero Parlamento siciliano". 

Cordoglio anche dal commento dell’eurodeputato siciliano Giuseppe Milazzo: “Nei nostri anni di militanza comune in Forza Italia ho sempre apprezzato il suo impegno nella difesa dei nostri ideali, le sue battaglie politiche sempre nel rispetto dell’avversario, in piena coerenza con il suo amore per la politica e la sua terra”, prosegue Milazzo. “Esprimo le mie più sentite e sincere condoglianze a tutta la sua famiglia”.

articolo aggiornato il 15 ottobre 2020 // aggiunte reazioni

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calabria a lutto per la morte di Jole Santelli, Musumeci: "Politica perde grande protagonista"

MessinaToday è in caricamento