rotate-mobile
Cronaca

Davvero farà ancora più caldo nei prossimi giorni? Il parere degli esperti

I modelli numerici sono concordi per l'arrivo di una nuova prolungata ondata di caldo in Europa nel corso dei prossimi giorni e che dovrebbe persistere fino ai primi di agosto coinvolgendo una vasta area tra cui ricade anche l'Italia

Il fronte freddo che venerdì ha lasciato gli ultimi episodi di instabilità sulle regioni del medio-basso Adriatico e l'anticiclone delle Azzorre cerca ora di estendersi verso est benché al momento sia ben saldo alle latitudini atlantiche portando clima mite sulle Isole Britanniche. Da oggi pertanto sull'Italia si sperimenteranno condizioni più stabili, mentre i fronti perturbati nord atlantici avranno come obiettivo gli stati centro-orientali europei, senza praticamente coinvolgere lo Stivale. 

Qualche breve e isolato temporale potrebbe verificarsi ancora a Nord sulle Alpi Liguri e Marittime, così sulle coste della Campania e sull'alta Calabria. Poi da domani domenica 10 luglio inizierà un nuovo periodo di tempo stabile e soleggiato con un alleggerimento anche della ventilazione che ancora contraddistingue questa fase di attenuazione del caldo. Ma tornerà quindi il caldo intenso e anomalo come nelle scorse settimane?  

anomalie-temperatura-a-2m-attese-3bmeteo-133810-2

I modelli numerici sono concordi per l'arrivo di una nuova prolungata ondata di caldo in Europa nel corso dei prossimi giorni e che dovrebbe persistere fino ai primi di agosto coinvolgendo una vasta area tra cui ricade anche l'Italia. Secondo le previsioni una massa d'aria calda dal Marocco si estenderà dapprima su Portogallo, Francia e Spagna per poi riversarsi verso est portando a temperature oltre la norma specialmente nella terza decade di luglio. Dopo il mese di giugno, risultato essere il secondo più caldo di sempre dopo il 2003 in Italia e non solo, anche luglio si candida ad essere un mese decisamente caldo.

Quanto alle previsioni da mercoledì e nei giorni successivi l'anticiclone africano sembra intenzionato a gonfiarsi fin verso le nostre latitudini, mantenendo ancora condizioni di prevalente stabilità atmosferica, ma determinando un costante incremento delle temperature giorno dopo giorno. Se la tendenza sarà confermata ci ritroveremo, nella seconda parte della prossima settimana, nuovamente nella morsa della canicola africana, con temperature diffusamente superiori a 35°C e con locali picchi intorno a 40°C.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Davvero farà ancora più caldo nei prossimi giorni? Il parere degli esperti

MessinaToday è in caricamento