rotate-mobile
Cronaca Milazzo

Cambio corsia al semaforo, sono 4mila le multe annullate

Cresce io numero dei verbali dichiarati illegittimi dopo le vibranti polemiche. Il sindaco Midili: "Lieto di come si è conclusa la vicenda"

Sono ben 4mila le multe annullate agli automobilisti che avevano effettuato il cambio di corsia al semaforo dell'asse viario di Milazzo. Una sanzione considerata illegittima in una recente pronuncia del ministero dopo le vibranti polemiche nella cittadina del Capo. Esprime soddisfazione anche l'amministrazione comunale che ha gestito la questione provvedendo a fare chiarezza.

"Sono lieto che la questione delle multe al semaforo dell’asse viario per cambio corsia si stia chiudendo nel modo che era stato auspicato dall’Amministrazione dopo i primi approfondimenti che il sottoscritto e l’assessora alla polizia locale, Beatrice De Gaetano avevano fatto condensandoli in un atto di indirizzo formulato poi dalla giunta.Il successivo parere del Ministero dell’Interno ha confermato che quella infrazione del cambio corsia non andava sanzionata nel modo con il quale è stata fatta”. Ad evidenziarlo il sindaco Pippo Midili che richiama i 4000 verbali sino ad ora annullati dalla segretaria generale Andreina Mazzù.

Il Comune il mese scorso, ha avocato a sé l’intera materia, comunicando che si attende l’esito dell’istruttoria delle sanzioni relative all’ultimo periodo nel quale sono avvenute le contestazioni per procedere, lì dove ricorrono i presupposti, all’annullamento degli stessi, ancor prima che a pronunciarsi siano i vari giudici di pace, ai quali centinaia di automobilisti multati si sono rivolti. Automobilisti che ovviamente non subiranno a questo punto ovviamente neppure la temuta decurtazione dei punti dalla patente.

“Siamo riusciti a chiudere una vicenda che ha determinato – spiega Midili - anche un danno di immagine per l’Amministrazione che – voglio ribadirlo ancora una volta – non è avversaria o nemica dei cittadini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambio corsia al semaforo, sono 4mila le multe annullate

MessinaToday è in caricamento