Campo da basket a San Raineri, tutto pronto per l'inaugurazione: sarà intitolato a George Floyd

La struttura grazie a Renato Accorinti, che ha destinato alla realizzazione del campo parte della differenza tra l'indennità di sindaco e lo stipendio di professore maturata in cinque anni. Un messaggio contro il razzismo e per i diritti

Sarà inaugurato giovedì 3 settembre alle ore 18,30 il playground pubblico intitolato a George Floyd per volontà di Renato Accorinti, che ha destinato alla realizzazione del campo parte della differenza tra l'indennità di sindaco e lo stipendio di professore maturata in cinque anni. Un messaggio estremamente chiaro, contro il razzismo e per i diritti, che ha nello sport il veicolo ideale come ha dimostrato, per esempio, la recente protesta dei giocatori di basket della NBA che hanno boicottato per protesta alcune partite di playoff.

Il playground è stato realizzato nella zona falcata di Messina in via San Raineri, nell'area antistante la base della Marina Militare (data in concessione dall'autorità Portuale), e affidato alla società Amatori Basket, che ha partecipato attivamente con i suoi tesserati alla realizzazione del campo. L'impianto è recintato, illuminato e videosorvegliato per consentire ai cittadini la fruizione nella massima sicurezza.

Nel rispetto delle normative per il contenimento del contagio da Covid-19, potrà assistere all'inaugurazione un massimo di 100 persone ed è obbligatorio l'uso delle mascherine.
L'evento sarà trasmesso in streaming sulla pagina Facebook  https://www.facebook.com/RenatoAccorinti/.

Per lo stesso motivo, al termine della presentazione non si svolgerà la programmata partita di basket tra giocatori di tante nazionalità diverse, che è stata rinviata alla prima data utile quando le restrizioni lo consentiranno. Il campo sarà comunque aperto al pubblico e fruibile da chiunque, nel rispetto delle regole che saranno affisse, subito dopo la cerimonia di inaugurazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come si ricorderà, nelle scorse settimane i murales del campo, opera di un artista messinese, erano state deturpate da scritte a sfondo razzista. Per scelta di Renato Accorinti le scritte non sono state cancellate perché il pericolo di rigurgiti di intolleranza e razzismo non va trascurato, specie in questa fase storica in cui appare così vicino e strisciante. Quando, appena possibile, si svolgerà la partita “inaugurale”, le scritte saranno cancellate e i murales restaurati e completati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brigata Aosta nello sconforto per la morte del militare, indagini a tutto campo a Capo d'Orlando

  • Cade da cavallo e sbatte la testa, 18enne in gravissime condizioni

  • Rissa tra ragazzine a Villa Dante, due ferite: quattro pattuglie dei vigili per calmare gli animi

  • Ucciso a Los Angeles il regista Serraino, “Un amore spropositato per Messina che non gli ha mai tributato nulla”

  • Tragedia sfiorata in via Jaci, soccorso un uomo che ha tentato il suicidio

  • Coronavirus, salgono ancora i nuovi casi in Sicilia: otto a Messina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento