rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca

Campus estivi per disabili, Messina tra le quattro città scelte dal Comitato Paralimpico

Il progetto è stato presentato oggi dal presidente Luca Pancalli: 21 discipline e oltre 300 gli iscritti sinora nelle quattro location

Messina è una delle quattro città scelte dal Comitato Paralimpico Nazionale per la realizzazione dei Campus estivi di avviamento all'attività sportiva dedicati ai bimbi e ragazzi dai 6 ai 25 anni e con ogni tipo di disabilità. Il progetto, che si terrà dal 13 giugno al 4 luglio, è stato lanciato oggi dal Cip con l'obiettivo di avvicinare allo sport sempre più bambine e bambini, ragazze e ragazzi con disabilità del nostro Paese, che potranno mettersi alla prova in 21 discipline e specialità a seconda delle proprie possibilità: la manifestazione, alla sua prima edizione, è rivolta infatti ai giovani con disabilità fisiche, intellettive e sensoriali alla prima esperienza nel mondo dello sport. 

"Finalmente riusciamo a mettere a terra quella che è sempre stata la nostra idea all'interno dei piani di sviluppo del movimento paralimpico italiano", ha commentato Luca Pancalli. "Oggi dimostriamo per l'ennesima volta con fatti concreti il percorso intrapreso dal movimento, con un'iniziativa che si unisce a tre asset già esistenti: il nostro impegno nei centri di riabilitazione delle unità spinali, i centri di avviamento allo sport paralimpico e iniziativa del bando ausili messo a terra insieme al sottosegretario Vezzali con la collaborazione di Sport e Salute e Inail". Questo, ha sottolineato il presidente del Cip, "è il quarto asset, la nascita di questi campus estivi dedicati a bimbi e ragazzi in una fascia d'età particolarmente delicata, per tentare di dare risposte sempre più concrete a quella che è una domanda di offerta sportiva che proviene dalla base".

A Messina si terrà presso la Cittadella Sportiva dell’Università ed i partecipanti, grazie al supporto delle Federazioni Sportive Paralimpiche e delle Federazioni Sportive Nazionali Paralimpiche, potranno cimentarsi in tante discipline, per un'offerta complessiva che ammonta a 21 specialità suddivise in base alla location prescelta e al tipo di disabilità: atletica, baseball per non vedenti, basket in carrozzina, boccia paralimpica, bocce, calcio a 5 e calcio a 5 non vedenti, calcio a 7, canoa-kajak, canottaggio, canottaggio non vedenti, ciclismo, handbike, scherma, scherma non vedenti, showdown, sitting volley, tennistavolo, tiro con l'arco, tiro con l'arco per non vedenti e wheelchair tennis. Sono già oltre 300 gli iscritti alle 4 manifestazioni nazionali, con un'età media di 13,1 anni: il 40% di questi hanno una disabilità intellettiva, un altro 40% disabilità fisiche e il restante 20% disabilità sensoriali. Il calendario dell'evento prevede una settimana - dal 19 al 26 giugno - dedicata alla disabilità intellettiva in tutte le location ed un'altra settimana, dal 26 giugno al 3 luglio, sarà invece dedicata alle disabilità fisiche e sensoriali. I partecipanti vivranno una full immersion sportiva grazie alla possibilità di pernottare nella struttura ospitante.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campus estivi per disabili, Messina tra le quattro città scelte dal Comitato Paralimpico

MessinaToday è in caricamento