rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca

Scuola Cannizzaro Galatti e lavori di messa in sicurezza, genitori e docenti chiedono chiarezza

La lettera alla dirigente scolastica per avere risposte dalle istituzioni. Soltanto poche classi della primaria e della secondaria di primo grado fanno lezione alla centrale. Martedì atteso il sindaco per programmare l'iter di interventi

Chiarezza sul futuro dell'istituto Cannizzaro Galatti e un incontro per capire qual è lo stato dell'arte. A chiederlo alla dirigente scolastica Egle Cacciola, è un gruppo di genitori e docenti a seguito di insistenti voci che vedrebbero lo spostamento al San Luigi anche delle ultime classi rimaste, quelle al primo piano.

L'istituto infatti è operativo a metà, dopo i problemi al tetto che hanno costretto a spostare tutte le classi del primo piano. I lavori di messa in sicurezza, annunciati da anni ma mai cominciati né programmati, continuano a essere una chimera per il plesso, costretto anche ai doppi turni prima di trovare ospitalità dai Padri Rogazionisti e a Cristo Re. Altre classi, alcune della primaria e altre della secondaria di primo grando, restano al primo piano della sede centrale. 

Il problema principale è quello della riparazione del tetto dell'edificio, per cui sebbene sarebbero già disponibili i fondi per ripararlo, ma non è ancora definito un iter ben preciso per la realizzazione degli interventi. Oggi genitori e docenti chiedono di capire le intenzioni dell'amministrazione comunale sull'immobile che - ricordano - è di interesse storico, artistico e architettonico e dunque vincolato dalla Soprintendenza e rivendicano il fatto che la scuola è un patrimonio della città e non può essere né smantellata né chiusa.

Accordo fatto tra Comune e Padri Rogazionisti, via libera alle aule per la scuola Galatti Cannizzaro

Intanto la dirigente, dopo la richiesta ufficiale dei genitori e dei docenti, ha chiesto un incontro con i vertici del comune di Messina a cui prenderà parte la prossima settimana anche il sindaco Federico Basile. "Non ho nulla da comunicare se non dopo aver concluso l’iter amministrativo con chi si competenza", ha commentato a MessinaToday il primo cittadino. 

Nel frattempo, con la determina n. 10245 il dipartimento servizi tecnici e manutenzione impianti ha deliberato l'afffidamento dei lavori di sostituzione delle tubazioni della dorsale dell'impianto termico della scuola Galatti Cannizzaro visto che, come si legge nel documento, "la scorsa stagione si è verificato un blocco della centrale termica da attribuire a significative perdite delle tubazioni dorsali che impedivano il riempimento della rete di distribuzione e dell’impianto, nonché il guasto dell’unità centralizzata di climatizzazione della scuola Tommaseo che ha comportato anche il blocco di quest’ultima", e che "le tubazioni della scuola Galatti sono risultate completamente ammalorate, peraltro collocate in cavedi all’interno dei quali è particolarmente difficile effettuare riparazioni, pertanto diventa indispensabile provvedere alla sostituzione integrale delle stesse per consentire la fruizione dell'impianto termico nel plesso e che l’unità della scuola Tommaseo non risulta più riparabile né risultano reperibili sul mercati pezzi di ricambio compatibili". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola Cannizzaro Galatti e lavori di messa in sicurezza, genitori e docenti chiedono chiarezza

MessinaToday è in caricamento