rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Lavoratori in "nero", mancate protezioni e poca sicurezza: sotto torchio dei carabinieri i cantieri edili

Dal primo gennaio 2022 10 denunce, 4 attività sospese e oltre 150mila euro di multe. I carabinieri del comando provinciale hanno tirato un bilancio dei controlli

Dal primo gennaio 2022 10 denunce, 4 attività sospese e oltre 150mila euro di multe. I carabinieri del comando provinciale grazie al lavoro delle Compagnie di Patti, Messina Sud, Santo Stefano di Camastra e Taormina, in collaborazione con il Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro del capoluogo, ha tirato un bilancio sui controlli nei cantieri edili. Sono stati ispezionati 7 cantieri dislocati nella provincia. Tutte le verifiche hanno avuto come finalità il rispetto delle normative di settore, con particolare riferimento alla tutela ed alla sicurezza dei lavoratori. I militari dell'Arma hanno denunciato 10 persone all’Autorità Giudiziaria comminando a carico dei responsabili sanzioni per l’ammontare di oltre 150.000 euro e la sospensione temporanea di 4 attività per le gravi criticità riscontrate.

Tra le violazioni accertate dai militari dell’Arma, emergono in particolare quelle per l’aver omesso: l’utilizzo dei dispositivi di protezione e le attrezzature idonee ai fini della tutela e della sicurezza dei lavoratori, l’installazione di parapetti al fine di evitare rischi di caduta e la formazione dei lavoratori sui rischi della loro attività in cantiere.  Inoltre, nel corso dei servizi sono stati controllati circa 90 lavoratori tra i quali, 5 di essi erano risultati assunti “in nero” motivo per cui a carico delle imprese è stata comminata la sanzione aggiuntiva di 2000 euro, con l’obbligo di regolarizzare la loro posizione. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratori in "nero", mancate protezioni e poca sicurezza: sotto torchio dei carabinieri i cantieri edili

MessinaToday è in caricamento