Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Cerimonia di avvicendamento alla caserma Bonsignore, arriva il generale di Divisione Giovanni Truglio

Riccardo Galletta, nel lasciare l’incarico di comandante Interregionale “Culqualber” per assolvere in via esclusiva quello di vice comandante generale dell’Arma, ha rievocato l’intensa attività svolta. I ringraziamenti per l’alta dedizione al servizio

Cerimonia di avvicendamento nell’incarico di Comandante Interregionale tra il generale di Corpo d’Armata Riccardo Galletta, vice comandante generale dell’Arma dei Carabinieri, e il generale di Divisione Giovanni Truglio. Si è svolta oggi 12 giugno 2023, nel corso della mattinata, a Messina, all’interno della caserma Bonsignore, sede del Comando Interregionale Carabinieri “Culqualber”, alla presenza del comandante generale dell’Arma dei Carabinieri generale di Corpo d’Armata Teo Luzi.

La cerimonia, a cui hanno preso parte Autorità civili, militari e religiose di Sicilia e Calabria, ha visto lo schieramento della Bandiera di guerra e della Fanfara del 12° Reggimento Carabinieri “Sicilia” e di un Reggimento di formazione, composto da militari dell’Arma territoriale, della Scuola Allievi Carabinieri di Reggio Calabria, del 12° Reggimento Carabinieri “Sicilia” e del 14° Battaglione Carabinieri “Calabria”, nonché dai Carabinieri degli Squadroni Eliportati Cacciatori “Sicilia” e “Calabria”, che hanno reso gli onori militari. Alla manifestazione hanno preso parte anche i rappresentanti dell’Associazione Nazionale Carabinieri e dell’Associazione Nazionale Forestali.

Il vice comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, generale di Corpo d’Armata Riccardo Galletta, nel lasciare l’incarico di Comandante Interregionale “Culqualber” per assolvere in via esclusiva quello di Vice Comandante Generale dell’Arma, ha rievocato l’intensa attività svolta, per circa un anno e mezzo, a fianco dei Carabinieri del Comando Interregionale e delle 14 province siciliane e calabresi, ai quali ha rivolto il suo ringraziamento per l’alta dedizione al servizio con cui hanno sempre operato, dai Comandanti delle Legioni “Sicilia” e “Calabria” ai militari delle più lontane Stazioni, a quelli della Rappresentanza Militare e delle Associazioni a carattere sindacale, senza dimenticare il personale in congedo; dopo aver ricordato i Caduti dell’Arma, l’Alto Ufficiale ha poi evidenziato la sinergica collaborazione con le altre Istituzioni, dai Prefetti ai rappresentanti delle Amministrazioni Regionali e degli Enti locali, all’Autorità Giudiziaria, alle Forze Armate e di Polizia, alle Università, alla Stampa, che ha sentitamente ringraziato.

Carabinieri, la cerimonia di avvicendamento

a

Il generale Galletta ha, quindi, ringraziato il comandante generale dell’Arma per il costante sostegno offertogli e ha rivolto i suoi più fervidi auguri al generale Truglio.

Il Generale di Divisione Giovanni Truglio, nell’assumere il comando, dopo aver ringraziato il Comandante Generale dell’Arma per la fiducia accordatagli nell’assegnargli un incarico così prestigioso e importante, ha salutato tutte le Autorità intervenute e si è detto desideroso di aggiornarsi al più presto sul contesto socio ambientale delle due bellissime Regioni che costituiscono il territorio del comando interregionale “Culqualber”; ha sottolineato l’importanza di mantenere forte ed efficiente la capillare struttura territoriale dell’Arma; ha proseguito salutando anche i rappresentanti degli Organi d’informazione, quindi il personale in congedo, della Rappresentanza Militare e delle Associazioni a carattere Sindacale, nonché i Comandanti delle Legioni Carabinieri “Sicilia” e “Calabria”; dopo aver ricordato i Caduti dell’Arma, ha poi rivolto un affettuoso saluto a tutti i Carabinieri e al personale civile in servizio nei Reparti dipendenti dal Comando Interregionale.

Infine, il generale Truglio ha ringraziato il generale Galletta, formulandogli i propri auguri per il nuovo, rilevantissimo incarico ricoperto.

Il comandante Generale dell’Arma, generale di Corpo d’Armata Teo Luzi, dopo aver salutato il Prefetto di Messina e quelli delle altre province siciliane e calabresi, i rappresentanti degli enti locali, gli esponenti della Magistratura presenti e le autorità religiose, ha inteso sottolineare che la cerimonia militare costituisce un momento di condivisione e di sinergia tra le Istituzioni, per dare alla gente un segnale di efficienza dello Stato, con riferimento all’azione di contrasto alla criminalità. Inoltre, il Generale LUZI ha evidenziato il ruolo importante dei carabinieri nelle terre di Sicilia e Calabria, con particolare riguardo alle realtà periferiche, dove, le Stazioni dell’Arma, disseminate sul territorio, rappresentano l’unico segno tangibile di presenza dello Stato.

In conclusione il comandante generale dell’Arma ha inteso ringraziare il Generale Galletta per i prestigiosi risultati raggiunti nel suo incarico, sicuro che, anche nell’incarico di vice comandante Generale, continuerà a portare alto il prestigio dell’Arma, mentre al generale Ttruglio, che ha assunto l’incarico di comandante interregionale Culqualber, ha rivolto i più sentiti auguri, nella considerazione che, con la sua esperienza, saprà dare continuità e ulteriore spinta propulsiva all’attività dell’Arma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerimonia di avvicendamento alla caserma Bonsignore, arriva il generale di Divisione Giovanni Truglio
MessinaToday è in caricamento