Cronaca

La zona rossa non ferma l'anarchia in strada: denunce e sanzioni durante i controlli dei carabinieri

Conducenti sorpresi alla guida senza patente, con lo stereo a tutto volume o con armi bianche a bordo. Il report dei militari impegnati a vigilare nei due giorni di lockdown pasquale. Due le persone arrestate

Nonostante la zona rossa, istituita per le festività pasquali, non sono mancati i reati rilevati in strada dai carabinieri. Il report dei militari, impegnati nei controlli del fine settimana, ha registrato una serie di denunce e sanzioni a carico di automobilisti. Sei i messinesi fermati con lo stereo a tutto volume e denunciati per disturbo della quiete pubblica, tre invece dovranno rispondere del reato di guida senza patente. I carabinieri hanno poi sorpreso un 32enne in possesso, senza giustificato motivo, di un bastone in legno della lunghezza di circa 85 centimetri, custodito all’interno del vano bagagli. L'uomo è stato denunciato per porto abusivo di oggetti atti ad offendere.

Un 24enne ed un 28enne invece, sono stati segnalati alla Procura poiché ritenuti responsabili del reato di “rifiuto di sottoporsi agli accertamenti sanitari inerenti lo stato psicofisico”, opposto ai carabinieri durante un posto di controllo dopo essere stati trovati in possesso di modici quantitativi di droga.

Nel corso dei servizi, in esecuzione di due distinti ordini di carcerazione emessi dalla Procura presso la Corte d’Appello di Messina, i carabinieri della stazione di Ganzirri, hanno arrestato il 56enne messinese D.R., poiché dovrà espiare la pena residua di un mese di reclusione per violazione degli obblighi di assistenza familiare. I militari di Saponara hanno invece arrestato il 41enne P.S., già sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, che dovrà espiare oltre 11 anni di reclusione in quanto riconosciuto colpevole di associazione finalizzata al traffico di stupefacenti. Ultimate le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, i due arrestati sono stati rinchiusi nel carcere di Gazzi e in quello di Caltagirone.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La zona rossa non ferma l'anarchia in strada: denunce e sanzioni durante i controlli dei carabinieri

MessinaToday è in caricamento