Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Lipari

Vulcano, senza collegamenti marittimi la motovedetta dei carabinieri trasporta ossigeno per un malato

La moglie dell'uomo aveva segnalato ai militari delle condizioni di salute, ieri sera l'intervento perché in piena emergenza coronavirus i tagli alle linee marittime rendono drammatica la situazione

Un uomo in crisi respiratoria a Vulcano. Provvidenziale l'intervento dei carabinieri della locale Stazione che ieri sera insieme all’equipaggio della Motovedetta d’altura “CC814 Monteleone” hanno effettuato un trasporto straordinario di alcune bombole di ossigeno sull’Isola necessarie per la cura di un malato. La segnalazione della moglie ha consentito al marito di essere aiutato. Ieri mattina, presso la Stazione Carabinieri di Vulcano era giunta una richiesta di soccorso da parte di una signora 68enne, che vive sull’isola e che manifestava ai militari il timore per le condizioni di salute del marito, coetaneo, affetto da una grave patologia polmonare per la quale necessita della costante inalazione di ossigeno. La donna, preoccupata, rappresentava ai carabinieri che le scorte di ossigeno erano sul punto di terminare, che sull’Isola non vi erano bombole disponibili e non era possibile approvvigionarsi perchè i mezzi navali di linea al momento non stavano effettuando corse regolari. 
I militari dell’Arma hanno rassicurato la donna ed in considerazione della gravità della situazione hanno organizzato un trasporto straordinario delle bombole di ossigeno necessarie a garantire la salute dell’uomo. 

La Motovedetta d’altura dell’Arma “Monteleone” è partita dal porto di Milazzo con 5 bombole di ossigeno e, nella serata, ha attraccato al porto di Vulcano consegnando il prezioso carico ai militari della locale Stazione che le hanno trasportate in casa del malato.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vulcano, senza collegamenti marittimi la motovedetta dei carabinieri trasporta ossigeno per un malato

MessinaToday è in caricamento