Cronaca

L'ex portiere del Fc Messina Cecere finisce in carcere, atteso il giudizio del Riesame

Secondo l'accusa ha violato i domiciliari dopo aver disatteso anche il divieto di avvicinamento per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Presentata richiesta di scarcerazione

Il suo legale, l'avvocato Salvatore Silvestro, ha già presentato richiesta di scarcerazione al Riesame. Si trova rinchiuso in una cella del carcere di Gazzi l'ex portiere del Fc Messina Domenico Cecere, 48 anni, che con i compagni giallorossi a fine anni Novanta aveva ottenuto la promozione in serie B. Cecere, a inizio mese, non rispettando il divieto di avvicinamento a un familiare aveva ricevuto dai poliziotti della Squadra Mobile l'esecuzione dell'ordinanza della misura cautelare ai domiciliari emessa dalla Corte di Appello di Messina. Le accuse erano di maltrattamenti e lesioni. L'ex calciatore che viveva a Messina da anni da imprenditore del settore ristorazione era già stato sottoposto al divieto di avvicinamento nel settembre 2020. Cecere - secondo l'accusa - dopo aver violato il divieto di avvicinamento non avrebbe rispettato gli arresti domiciliari. Per questo è stato trasferito in carcere.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ex portiere del Fc Messina Cecere finisce in carcere, atteso il giudizio del Riesame

MessinaToday è in caricamento