Cronaca Barcellona Pozzo di Gotto

Carcere di Barcellona, detenuto tenta di impiccarsi: l'allarme di Fs-Cosp

Il sindacato denuncia l'episodio accaduto ieri intorno alle 20. Si riaccendono i riflettori sulla carenza di personale e la mancata nomina di un direttore

Ancora un drammatico episodio all’ottavo reparto del carcere di Barcellona. Un detenuto di trent’anni ha cercato di togliersi la vita impiccandosi con un laccio appeso alla finestra della sua cella.

A denunciare l’accaduto – ieri sera intorno alle 20 - il sindacato Fs-Cosp che punta il dito ancora una volta sulla carenza di personale e sulle preoccupazioni degli agenti costretti a fare ricorso massiccio agli straordinari senza riuscire però a fronteggiare pienamente la situazione interna in un carcere ormai settimalmente al centro della cronaca.

“Il carcere di Barcellona Pozzo di Gotto è ancora retto da un direttore temporaneo – si legge nella nota della Fs-Cosp -. È stato più volte sollecitato l’avvicendamento dell’attuale responsabile alla sicurezza. Il distaccamento di Polizia soffre la carenza di personale, i turni degli agenti sono su tre quadranti a 8 ore e si fa ricorso massiccio a straordinari".

Il giovane si è salvato grazie al tempestivo intervento di due agenti per i quali è stato proposto un encomio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere di Barcellona, detenuto tenta di impiccarsi: l'allarme di Fs-Cosp

MessinaToday è in caricamento