rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Cronaca

Settimana drammatica al carcere di Gazzi, sventato un tentato suicidio: risse e aggressioni agli agenti

La denuncia della Fp Cgil sulle emergenze della struttura penitenziaria. "Escalation di violenza, il personale si sente scoraggiato ed abbandonato a se stesso". L'appello alla direzione: "Urge un cambio di rotta gestionale"

Un detenuto che ha tentato di impiccarsi, risse fra carcerati e aggressioni fisiche e insulti agli agenti di polizia penitenziaria. Una settimana drammatica al carcere di Gazzi secondo il resoconto che arriva dal segretario della FpCgil di Messina Francesco Fucile e dal coordinatore provinciale Giovanni Spanò.

"Esprimiamo grande preoccupazione relativamente alle precarie ed insicure condizioni lavorative per gli Agenti di Polizia Penitenziaria i quali quotidianamente, con grande sacrificio e sprezzo del pericolo, svolgono i propri compiti istituzionali", si legge in una nota.

"All'interno di una sezione detentiva quattro agenti, dimostrando apprezzabili competenze professionali e lodevoli capacità operative, hanno sventato in extremis un tentativo di impiccagione messo in atto da un detenuto. Situazione totalmente apposta è ciò che è avvenuto il giorno dopo presso un altra sezione detentiva, dove ad avere la peggio, è stato un sovrintendente di Polizia Penitenziaria, che nel tentativo di riprendersi le chiavi delle celle sottratte da un detenuto, ha rischiato di rompersi una mano. Vicenda analoga è quella avvenuta presso il Reparto "Cellulare" dove altro Agente è stato brutalmente pestato da un detenuto solo al fine di ottenere un  tempestivo trasferimento in altro istituto penitenziario di suo gradimento2:

La Fp Cgil rivolge un grosso plauso agli Agenti che hanno sventato il tentativo di suicidio ed ancor di più, esprime massima solidarietà e vicinanza a coloro che sono stati vittime delle aggressioni.

"Per tali vicende - concludono i due sindacalisti - esortiamo nuovamente la Direzione a voler ritenere suscettibile l’operato dei Poliziotti a valutazione da parte della Commissione Ricompense del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria al fine di dare maggiore motivazione professionale nell'impegno al personale di Polizia Penitenziaria il quale, oggi più che mai, si sente scoraggiato ed abbandonato a se stesso. Chiediamo inoltre che vengano attuati provvedimenti che tutelino il personale di polizia penitenziaria, sollecitando di fatto, un radicale cambio di rotta gestionale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Settimana drammatica al carcere di Gazzi, sventato un tentato suicidio: risse e aggressioni agli agenti

MessinaToday è in caricamento