menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In casa ma con persone che non abitano con lui, ventenne viola le prescrizioni dei domiciliari e finisce in carcere

A Barcellona gli agenti del commissariato trasferiscono il ragazzo accusato di rapina aggravata in concorso in una cella

Finisce in carcere un ventenne. Il ragazzo ha violato i domiciliari dov'era obbligato a stare con l'applicazione del braccialetto elettronico. I poliziotti del Commissariato di Barcellona Pozzo di Gotto hanno eseguito ieri la misura cautelare in carcere, emessa dal Gip a carico del ventenne sottoposto lo scorso 5 febbraio agli arresti domiciliari con applicazione del braccialetto elettronico, perché ritenuto responsabile del reato di rapina aggravata, in concorso con altre persone tra i quali alcuni già sottoposti a misura carceraria, altri non identificati. L’uomo ha violato le prescrizioni della misura applicata nei suoi confronti. In particolare, nel corso di un controllo effettuato lo scorso 7 marzo, il ventenne era stato trovato in compagnia di persone diverse da quelle che coabitano con lui. L’Autorità Giudiziaria ha disposto la revoca dei domiciliari sostituendoli con la custodia cautelare in carcere.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Parità di genere, musica e confronto in diretta streaming

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento