Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Caro aerei, 34 voli in più per la Sicilia: la promessa di Cancelleri

L'annuncio del viceministro ai Trasporti nel corso di un incontro alla Sac. Intanto l'Udc scende  in piazza per chiedere "biglietti a 50 euro e tariffe agevolate"

“I commissari di Alitalia mi hanno garantito 34 tratte in più da Roma e Milano per Catania e Palermo, dal 20 dicembre e il 6 gennaio, per un totale di circa 5.822 posti compreso l'upgrade di 826 posti in 28 voli mattutini da Linate. Un aumento dell'offerta che avrà l'effetto di abbassare le tariffe".

Queste le parole del viceministro ai Trasporti, Giancarlo Cancelleri pronunciate nel corso di un incontro alla Sac, la società che gestisce l'aeroporto internazionale del capoluogo etneo, sul caro voli. La compagnia aerea garantirà da e per Linate 16 tratte in più: 10 (1.328 posti) su Punta Raisi e 6 (752 passeggeri) su Fontanarossa; 18 i voli extra da e per Fiumicino: 8 (1.344 posti) su Palermo e 10 (1.572 passeggeri) su Catania.

Inoltre l'esponente di governo ha aggiunto che incontrerà il presidente dell'Antitrust, Rustichelli sul tema del caro voli chiedendogli di aprire un'istruttoria "per scoprire chi ci specula".

Intanto l'Udc scende  in piazza contro il caro voli in Sicilia. Una manifestazione è in programma venerdì 29 novembre all'aeroporto di Catania per chiedere "biglietti a 50 euro e tariffe agevolate". All'iniziativa sarà presente anche il senatore centrista, Antonio Saccone, firmatario di un'interrogazione parlamentare sul caro voli, che "sta tagliando fuori i siciliani da ogni possibilità di spostarsi dal proprio territorio".

"La continuità territoriale non viene rispettata e i siciliani devono pagare cifre esorbitanti per spostarsi per motivi di lavoro, di salute o semplicemente per raggiungere i propri cari per le feste", dice Decio Terrana, coordinatore regionale dell'Udc. "In questi mesi abbiamo analizzato come sia possibile usufruire di rotte sociali, di prezzi fissi e agevolati per la Sicilia, di come biglietti fissi a 50 euro per le rotte principali siano una necessità per lo sviluppo del nostro territorio, presentando anche un'interrogazione parlamentare a firma del senatore Antonio Saccone, che ringraziamo per la presenza e per aver accolto i nostri solleciti e quello del nostro segretario nazionale Lorenzo Cesa".

Il coordinatore regionale dell'Udc invita anche le altre forze politiche a partecipare alla manifestazione. "Il problema delle alte tariffe dei biglietti aerei non è solo una battaglia dell'Udc Italia ma di tutti i siciliani - dice - Sicuramente l'interesse dei media e il coinvolgimento delle altre forze politiche ha aiutato a dare più forza a una battaglia che portiamo avanti da mesi". Da qui l'invito a "tutti i rappresentanti delle altre forze politiche, ai sindacati e alle associazioni di categoria a unirsi alla manifestazione di venerdì 29 novembre per chiedere giustizia per tutti i siciliani".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro aerei, 34 voli in più per la Sicilia: la promessa di Cancelleri

MessinaToday è in caricamento