menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il luogo di ritrovamento dei resti del bimbo

Il luogo di ritrovamento dei resti del bimbo

Giallo di Caronia, secondo i consulenti anche Gioele morto in seguito a precipitazione

Nuovi dettagli sulla tragica fine del bimbo dopo i riscontri del pool di esperti nominato dalla famiglia Mondello. Consegnata ai legali un'accurata relazione da depositare in Procura. Sempre più concreta l'ipotesi di una responsabilità esterna

Anche Gioele è morto in seguito a una precipitazione. E' la conclusione a cui sono arrivati i consulenti della famiglia al termine di un'accurata relazione, adesso nelle mani dei legali Pietro Venuti e Claudio Mondello e destinata ad essere depositata in Procura.

Questo l'ultimo risultato delle indagini del pool di esperti coordinati dal criminologo Carmelo Lavorino e dal medico legale Antonio Della Valle. In attesa che vengano resi noti i risultati delle perizie dei consulenti a servizio degli inquirenti, emergono nuovi dettagli su quanto accaduto lo scorso agosto nelle campagne di Caronia. Fondamentali in tal senso le risultanze ottenute lo scorso 6 marzo con l'analisi dei resti di Viviana Parisi e del bimbo. Anche quest'ultimo sarebbe morto per causa violenta in seguito a precipitazione probabilmente in un burrone. I consulenti di parte continuano infatti ad escludere con certezza ogni coinvolgimento del traliccio sotto il quale è stato poi rinvenuto il cadavere della donna. 

Messa da parte la tesi dell'omicidio-suicidio, pista che sarebbe ancora tenuta in considerazione dalla Procura, Lavorino e Della Valle puntano decisi ad individuare eventuali responsabilità altrui. Resta in piedi l'ipotesi che mamma e figlio possano essere stati uccisi e i loro corpi successivamente spostati nei luoghi del ritrovamento. Il riferimento è a "una combinazione criminale finalizzata a un'abile attività di depistaggio e messinscena di cui sono responsabili soggetti che conoscono alla perfezione il territorio". 

I consulenti della famiglia Mondello sono pronti a chiedere ulteriori accertamenti investigativi per chiudere il cerchio prima che gli inquirenti sciolgano definitivamente le riserve sulle attività di indagine. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Lions siciliani donano sei cani guida ai non vedenti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento