Cronaca

Presunte fatture false, Caronte&Tourist assolta in appello

Per l'accusa la società di navigazione avrebbe contabilizzato fatture per attività di consulenza ed assistenza legale mai erogate. Secondo i giudici del tribunale di Reggio Calabria "il fatto non sussiste"

Caronte & Tourist assolta dalla corte d'Appello di Reggio Calabria sulle presunte fatture false relative a consulenze e assistenza legale emesse dall'ex sindaco e parlamentare Francantonio Genovese. Secondo i giudici il "fatto non sussiste". 

La vicenda aveva coinvolto tra gli altri gli amministratori dell’epoca della Caronte Vincenzo Franza e Antonino Repaci. In particolare, l'accusa era quella di aver contabilizzato delle fatture aventi a oggetto attività di consulenza e assistenza legale, emesse da Genovese, nei confronti della società di navigazione.

“Dopo lunghissimi mesi di trepidante ma sempre fiduciosa attesa - ha detto Vincenzo Franza -  accogliamo oggi con grande soddisfazione questa sentenza che rende onore alla verità prima di tutto il resto. Sono stati e sono anni pesanti, ma oggi non possiamo che ribadire e riconfermare la nostra fiducia nella Magistratura che è anche fiducia nel Diritto”.

Come ricostruisce in una nota stampa Caronte&Tourist, i primi gradi del giudizio di merito - celebrato con le forme del rito abbreviato - si erano conclusi con sentenza di condanna da parte sia del gup del tribunale sia della Corte d'Appello di Messina. Gli avvocati Giorgio Perroni e Alberto Gullino avevano però invocato e ottenuto l' annullamento della "doppia conforme" da parte della corte di Cassazione che - convenendo sull’esistenza di vizi di legittimità della pronuncia della Corte dAappello di Messina - aveva dunque disposto che venisse celebrato il giudizio di rinvio dinanzi alla Corte d'appello di Reggio Calabria.

Quest' ultima - su conforme richiesta delle parti, nel senso che la stessa pubblica accusa aveva espresso parere in tal senso - ha infine emesso sentenza di assoluzione con formula piena, riconoscendo l'infondatezza dell' ipotesi accusatoria e la solidità della tesi difensiva, confermando così la correttezza dell’operato degli amministratori della Caronte.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presunte fatture false, Caronte&Tourist assolta in appello

MessinaToday è in caricamento