rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Cronaca

Autostrade, Nasca prudente sui tempi: "Serviranno anni per risolvere le criticità, tratto di Letojanni riaperto entro l'estate"

Il presidente del Cas traccia un primo bilancio dopo un mese dal suo insediamento. In contrada Scoppo la commissione Ambiente dell'Ars per far luce sulle criticità di A20 e A18

"Ci vorranno anni per recuperare i ritardi soprattutto sulla manutenzione". Il presidente del Consorzio Autostrade Siciliane Filippo Nasca non vuole fare previsioni su quando Messina e tutta la Sicilia potrà utilizzare le autostrade senza disagi e disservizi. A poco più di un mese dalla sua nomina, Nasca, intervenuto questa mattina alla seduta della commissione regionale Ambiente nella sede di contrada Scoppo,  preferisce la cautela e chiede tempo alle migliaia di utenti che ogni giorno percorrono A18 e A20 e tangenziale, arteria quest'ultima ridotta ai minimi termini tra illuminazione fatiscente, buche, restringimenti e perfino segnaletica mancante. "Ci vogliono anni di lavoro - ha detto Nasca - i ritardi sulla manutenzione pesano,  soprattutto per quanto riguarda la Messina-Palermo. Siamo all'inizio di un percorso che durerà anni. Il Consorzio ha criticità, ci trasciniamo un peso del passato anche dal punto di vista giudiziario, ma ci sono tanti giovani professionisti, politica di reclutamento nei prossimi anni. Il Cas deve essere operatore moderno e integrato al pari di altre concessionarie italiane, d'altro canto siamo il sesto operatore in Italia per chilometri gestiti".

Aricò in commissione: "Messina simbolo della nuova viabilità con il Ponte"

Non c'è una data certa neanche sulla riapertura del tratto di A18 chiuso da lontano 2015 per la frana di Letojanni. Nasca a denti stretti rinvia alla prossima estate la scadenza, ancora più prudente Maurizio Croce che, in qualità di commissario per l'emergenza idrogeologica, gestisce gli interventi ripresi lo scorso 2 febbraio. "Siamo ripartiti dopo la perizia di variante che ha scartato l'ipotesi della seconda galleria, da cronoprogramma dovremmo finire entro il mese di ottobre".

Intanto, nei prossimi mesi ci sarà la nomina del nuovo direttore generale del Cas che rileverà Salvatore Minaldi, ancora in sella nonostante la pensione in virtù di un incarico a titolo gratuito esteso per un anno dal consiglio direttivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autostrade, Nasca prudente sui tempi: "Serviranno anni per risolvere le criticità, tratto di Letojanni riaperto entro l'estate"

MessinaToday è in caricamento