Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Una “casa sindacale” per gli artisti, nasce anche a Messina la Fistel Cisl-Spettacolo

Un’idea avviata a livello regionale dal Segretario Regionale Antonio D'Amico e dal delegato Nazionale Luca Fiorino

Una crescita costante sul territorio siciliano che adesso arriva anche a Messina. Nasce il Nucleo territoriale della Fistel Cisl-Spettacolo, formato interamente da artiste ed artisti messinesi che operano in un territorio ricco di potenzialità com'è quello della città Metropolitana di Messina. Un’idea avviata a livello regionale dal segretario regionale Antonio D'Amico e dal delegato Nazionale Luca Fiorino che nasce col plauso del Segretario Generale della Cisl di Messina Antonino Alibrandi e della referente territoriale della Fistel Cisl, Barbara Galluzzo. 

"Il nostro intento – spiegano D’Amico, Fiorino, Alibrandi e Galluzzo – è dare rappresentanza e assistenza sindacale alle tante e validissime professionalità territoriali che con il loro incessante lavoro contribuiscono alla crescita umana e sociale della città. Ciò non significa soltanto essere d'aiuto nelle controversie professionali o negli aspetti più burocratici e tecnici ma significa anche lavorare per creare comunità d'intenti, adoperarsi affinché il mondo di tutte le lavoratrici e dei lavoratori dello spettacolo sia più giusto, trasparente, equo ed inclusivo. Creare una realtà territoriale è di fondamentale importanza per costruire un punto di riferimento a servizio di tutte le professionalità artistiche cittadine che sono afferenti al campo della prosa, della danza, della musica, del cineaudiovisivo ed a tutte le arti performative in genere". La mission del nucleo territoriale della Fistel Cisl Spettacolo è quella anche di dare forma ad una voce comune capace di strutturare un dialogo sempre aperto e produttivo con tutte le istituzioni culturali cittadine, metropolitane e regionali, affrontando in maniera coesa e programmatica gli aspetti relativi alla progettualità territoriale, all'individuazione e messa in funzione degli spazi comuni che adesso risultano in disuso e che grazie all'impegno delle forze artistiche locali potrebbero essere felicemente restituiti alla collettività. "Credo – aggiunge Fiorino - che creare le giuste condizioni di confronto e fornire spazi nei quali sia possibile esprimersi, condividere e realizzare visioni e progetti, serva non solo alla crescita del tessuto artistico messinese, bensì al progresso culturale e sociale dell'intera comunità di Messina".

"È un impegno concreto - aggiunge Antonio D'Amico - che la Fistel Cisl sta mettendo in atto sul territorio regionale al fine di capillarizzare e dare rappresentanza a tutte le realtà professionali e artistiche presenti in Sicilia. Una città come Messina, che vanta figure artistiche di comprovato valore e giovani emergenti di innegabile talento, ha tutte le qualità per diventare una voce di chiara risonanza sia a livello regionale che nazionale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una “casa sindacale” per gli artisti, nasce anche a Messina la Fistel Cisl-Spettacolo
MessinaToday è in caricamento