Coronavirus, anziana muore due giorni dopo il fratello: commozione a Castel di Lucio

Parente del sindaco Giuseppe Nobile, viveva nell’appartamento al piano superiore del fratello di 84 anni, ed erano particolarmente legati. Attualmente sono 13 i positivi. Si attende l'esito dei tamponi di riscontro effettuati ieri

Ancora un decesso per coronavirus al Policlinico di Messina. Si tratta di una anziana di Castel di Lucio morta nella notte e sorella dell’uomo che è deceduto venerdì scorso, il primo legato al focolaio di Castel di Lucio.

La donna, 81 anni, parente anche del sindaco di Castel di Lucio, Giuseppe Nobile, viveva proprio nell’appartamento al piano superiore del fratello di 84 anni, ed erano particolarmente legati. Una vicenda che ha commosso tutta la comunità di Castel di Lucio proprio per il tragico destino che ha unito i due fratelli.

Anche venerdì scorso, quando la salma del fratello è tornato a Castel di Lucio, tutto i paese era ad accoglierlo alle finestre e in piazza dove il carro funebre si è fermato, sotto il balcone della propria abitazione per consentire alla moglie, anche lei in isolamento per coronavirus, di dare l’ultimo saluto.

Attualmente a Castel di Lucio sono 13 i positivi. Ieri sono stati ripetuti i tamponi di riscontro sui soggetti positivi e domani è atteso il nuovo responso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donne contro le donne, esplode il caso delle vignette "scandalose" di Lelio Bonaccorso

  • Covid, è morto il sindacalista Santino Paladino

  • Stroncato da un malore mentre consegna la frutta a un cliente, muore il titolare di una azienda

  • Coronavirus, due i casi a Messina con la sindrome di Kawasaki

  • Messa della vigilia di Natale alle 20, cenoni e tombolate con parenti "ristretti": prime anticipazioni sul Dpcm delle feste

  • Stop al coprifuoco per i negozi e riapertura delle scuole, passa in consiglio la mozione contro l'ordinanza di De Luca

Torna su
MessinaToday è in caricamento