Cronaca

Giornata della sicurezza stradale: la Regione avvia un censimento sulle strade più pericolose

Sono tante le iniziative annunciate dall'assessore alla Mobilità Alessandro Aricò come una campagna di sensibilizzazione con cortometraggi e "ambasciatori della sicurezza stradale"

Guida sicura in strade sicure. E' il senso delle iniziative annunciate da Alessandro Aricò, assessore regionale alla Mobilità, in occasione della Giornata europea della sicurezza stradale: un censimento per individuare le strade siciliane più a rischio incidenti, una campagna di sensibilizzazione con cortometraggi e “ambasciatori della sicurezza stradale” e, sul versante tecnico-infrastrutturale, ancora più attenzione su questo tema nei progetti di manutenzione e in quelli di realizzazione di nuove strade in Sicilia.

"Gli incidenti stradali purtroppo continuano a essere un'emergenza e sono la prima causa di morte tra i 15 e i 29 anni - afferma Aricò  -. Dobbiamo ribadire che semplici accorgimenti possono salvare tante vite. Avvieremo un censimento sulle strade più pericolose e ci confronteremo con le altre istituzioni, le forze dell’ordine e le scuole per concertare misure che possano ridurre al minimo morti e feriti nelle strade. Insieme all'assessorato al Turismo, allo sport e allo spettacolo, guidato da Elvira Amata, lanceremo un concorso per la realizzazione di cortometraggi sulla sicurezza stradale, proiettando i migliori nei festival e in genere negli eventi promossi dalla Regione. Nomineremo anche gli “ambasciatori della sicurezza stradale”, per rilanciare nelle scuole il messaggio relativo alla guida prudente. Guida sicura in strade sicure, dicevamo: proprio per questo negli interventi relativi alle strade siciliane di nostra competenza - sia nel caso di manutenzioni che di nuove realizzazioni - potenzieremo ulteriormente le misure per garantire il raggiungimento di questo importante obiettivo che avrà massima priorità". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata della sicurezza stradale: la Regione avvia un censimento sulle strade più pericolose
MessinaToday è in caricamento