rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024

VIDEO | Inaugurati i nuovi locali dell'associazione nazionale finanzieri, portato il nome dell'eroe Gorgone

Originario di Torrenova, “Vittima del Dovere”, venuto tragicamente a mancare il 31 maggio 1991, unitamente ad altri tre giovani colleghi, durante un servizio di pattugliamento a tutela dell’ordine e sicurezza pubblica nella provincia di Reggio Calabria. La cerimonia a Sant'Agata di Militello

Inaugurati stamani nuovi locali della Sezione Anfi, Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia, di Sant’Agata di Militello.

La struttura, situata in Contrada Torrecandele, è intitolata al finanziere A.T.P.I. Maurizio Gorgone, originario di Torrenova, “Vittima del Dovere”, venuto tragicamente a mancare il 31 maggio 1991, unitamente ad altri tre giovani colleghi, durante un servizio di pattugliamento a tutela dell’ordine e sicurezza pubblica nella provincia di Reggio Calabria.

La cerimonia si è svolta alla presenza del comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Messina Gerardo Mastrodomenico, del consigliere nazionale A.N.F.I. per la Sicilia  Umberto Rocco e del sindaco di Sant’Agata di Militello Bruno Mancuso e che ricade nel giorno del 10° anniversario della costituzione della Sezione A.N.F.I. di Sant’Agata di Militello.

Dopo il saluto del presidente della Sezione, S. Ten. in congedo Giuseppe Sturniolo e dagli interventi del consigliere Rocco e del sindaco - nel corso dei quali è stata sottolineata l’opportunità di consegnare ai soci un ambiente funzionale, a vantaggio delle finalità assistenziali, solidaristiche e di utilità sociale quotidianamente perseguite - ha preso la parola il comandante Mastrodomenico che ha rimarcato l’importanza delle molteplici finalità perseguite dall’Associazione, prime fra tutte quella di consolidare l’unione di tutte le Fiamme Gialle, in servizio e in congedo, e mantenere vive le tradizioni della Guardia di Finanza, lo spirito di Corpo ed i sentimenti di solidarietà che legano indissolubilmente i Finanzieri di ogni ordine e grado.

Dopo la cerimonia dell’alzabandiera, preceduta dalla consegna del vessillo da parte del Comandante della Tenenza di Sant’Agata di Militello, si è assistito al commovente momento dello scoprimento di una targa posta all’ingresso della struttura e al taglio del nastro tricolore, effettuato dalla  signora Rosaria Valore, genitrice del militare insignito e madrina dell’evento.

Nel corso della cerimonia, Mons. Mario Raneri ha impartito la solenne benedizione ai nuovi locali ed accompagnato le Autorità militari e civili all’atto della deposizione di una corona di alloro presso la stele dedicata ai caduti.

Al termine, sono stati visitati i nuovi locali al cui interno è stato allestito, tra l’altro, un piccolo “angolo della memoria”, dedicato al Finanziere A.T.P.I. Maurizio Gorgone.

L’evento odierno assume ancora più valore perché quest’anno ricorrono le celebrazioni del 250° anniversario dalla fondazione del Corpo, con il motto “Nella tradizione il futuro”, significativo dell’importanza della storia e delle tradizioni, guardando con fiducia e determinazione verso le sfide del futuro.

Video popolari

MessinaToday è in caricamento