rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

La scommessa tra i fornelli dello chef Roberto Campo: "Ho lasciato il ristorante e adesso cucino a domicilio"

L'intuizione del 35enne messinese di portare in città una professione che sta prendendo sempre più piede. "Sentivo il bisogno di mettermi in proprio dopo anni passati nei locali. Ogni giorno porto in una casa diversa la mia idea di cucina"

In attesa di poterlo fare in un ristorante tutto suo, Roberto Campo ha scelto di cucinare direttamente in casa dei messinesi. Questa la scommessa del 35enne che ha deciso di mettersi in gioco proponendosi come chef a domicilio, una figura che sta prendendo sempre più piede anche in Italia, ma praticamente sconosciuta alle nostre latitudini. Una storia di passione e impegno che nasce durante la pandemia, motivata dall'amore incondizionato per la ristorazione e dalla determinazione di un ragazzo che vuole lavorare e crescere nella sua città. E così Roberto raccoglie le richieste, concorda il menù e suona alla porta del cliente di turno con il suo bagaglio di pentole, padelle e naturalmente cibo da trasformare in deliziosi piatti. Tutto questo senza tralasciare anche i compiti meno piacevoli come fare la spesa o ripulire tutto alla fine del servizio. "Mi occupo praticamente di tutti gli aspetti necessari ad organizzare un pranzo o una cena - spiega - a volte mi aiutano alcuni miei collaboratori con cui posso anche curare la mise en place. La persona che mi ospita non deve pensare a nulla se non a gustare le pietanze che mi piace preparare".

Ma nulla è improvvisato. Roberto ha infatti alle spalle diversi anni di esperienza, dal ristorante di famiglia fino all'Academy nazionale. "Praticamente sono cresciuto tra i fornelli - racconta Campo - la mia famiglia ha infatti gestito fino al 2010 il ristorante Nettuno. Lì ho iniziato ad appassionarmi, osservando il lavoro degli altri cuochi e apprendendo via via i trucchi del mestiere. Ho fatto di tutto, anche il cameriere nello storico locale La Macina. Fino a settembre dello scorso anno ho lavorato come chef al Bellavista". Il salto di qualità nel 2013 quando Roberto si misura al cospetto di uno dei cultori della cucina italiana. "Ho frequentato la Chef Academy a Terni per poi lavorare sei mesi al fianco dello chef stellato Gianfranco Pascucci. Un'esperienza altamente formativa che mi ha ulteriormente fatto innamorare di questo mestiere mentre in me cresceva il desiderio di tornare nella mia Messina".

Durante la pandemia arriva l'idea che cambia la vita di Roberto. "Ho iniziato a pensare di mettermi in proprio per poter esprimere liberamente la mia idea di cucina. Il primo passo è stato quello di cercare uno spazio da adibire a ristorante, ma l'investimento per affitto e gestione era troppo proibitivo. Una sera mi sono ritrovato a cucinare per alcuni miei parenti e mi è venuta un'illuminazione. Tutto è successo per puro caso, vestendo i panni dello chef a domicilio avrei potuto proporre i miei piatti a tanta gente senza il bisogno di avere al momento un locale. E così ho iniziato, prima sperimentando con gli amici, poi con veri e propri clienti che mi contattano attraverso i social o il mio sito internet. Mi è capitato di cucinare e andare subito via e far credere all'ospite che fosse tutto merito del padrone di casa. Evidentemente doveva far colpo. Adesso punto a portare avanti questa attività, magari espandendomi con i catering".

Il legame di Roberto con Messina lo ha spinto a mettersi in gioco. Ma l'attaccamento con il territorio si evince anche dalla sua idea di cucina. "Mi piace lavorare con il pesce - spiega - ma deve essere assolutamente di stagione. Per questo motivo i miei menù seguono sempre la disponibilità dei prodotti locali. Lo Stretto è un patrimonio anche per quanto riguarda il settore culinario e offre l'opportunità di sperimentare tanti piatti. Cerco sempre di regalare un'esperienza raccontando anche la storia della Sicilia i cui sapori vanno esaltati con semplicità. Il mio piatto preferito? Al momento i ravioli ripieni di gamberi con salsa di pistacchio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La scommessa tra i fornelli dello chef Roberto Campo: "Ho lasciato il ristorante e adesso cucino a domicilio"

MessinaToday è in caricamento