rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca Sant'Agata di Militello

Emergenza al cimitero di Sant'Agata di Militello, bare senza loculi restano in deposito

L'interrogazione al sindaco del gruppo consiliare indipendente “Un’altra Sant’Agata". "Mentre si aspetta ancora la costruzione di 40 celle è di duecento il fabbisogno dichiarato"

E' emergenza loculi al cimitero di Sant'Agata di Militello. Bare accatastate al deposito in attesa di tumulazione hanno scatenato la reazione dei consiglieri comunali Francesca Alascia, Salvatore Sanna e Rosa Maria Franchina che hanno chiesto al sindaco di conoscere non solo i tempi per la costruzione dei nuovi 40 loculi già previsti ma anche che fine hanno fatto gli altri 160 che pubblicamente aveva annunciato come necessari per fronteggiare il fabbisogno della comunità.

“La civiltà dei popoli si riconosce dal culto dei morti”, scrivono i consiglieri citando Ugo Foscolo. "Degrado e incuria sono le parole che più descrivono la situazione, ma realmente è un problema di civiltà". Vista l’emergenza cronica di loculi il gruppo consiliare indipendente “Un’altra Sant’Agata", ha presentato un’ interrogazione sulla criticità.

I consiglieri scrivono anche di "reiterati viaggi all’ufficio tecnico e elefonate per sapere quando iniziassero gli agognati lavori, su sollecitazione dei cittadini,  per la costruzione dei 40 loculi  prefabbricati, data la grave emergenza igienico sanitaria, acclarata dall’ Asp, venutasi a determinare nei locali della cappella e della camera mortuaria  del cimitero comunale, per la presenza di 16 feretri, che non sono stati tumulati proprio per l’ assenza di loculi".

"Ieri mattina (24 giugno)  - si legge nella nota - abbiamo appreso che sono iniziati gli interventi per la costruzione dei 40 loculi , dopo essere stati posticipati più volte. Nel nostro atto ispettivo chiediamo al Sindaco di sapere, oltre all’inizio degli lavori , ormai ne siamo a conoscenza perché personalmente ci siamo recati al cimitero, poiché era slittata per l’ennesima volta ( 23 giugno) la presunta data annunciata dall’ufficio, perché abbia autorizzato la realizzazione di soli 40 loculi prefabbricati, a fronte dei 200 che pubblicamente durante un consiglio comunale aveva annunciato di costruire per ovviare la carenza dei loculi, nelle more della realizzazione del project financing.”  

“I nostri defunti hanno diritto di avere una degna sepoltura - concludono i consiglieri indipendenti -  esprimiamo comunque soddisfazione, perché con le nostre segnalazioni all’ufficio competente, nell’esercizio delle nostre funzioni, abbiamo dato una spinta propulsiva e ci auguriamo che i loculi  siano presto ultimati, perché alcuni feretri attendono di essere tumulati dallo scorso gennaio.”

Ì sottoscrittori, date le incessanti richieste dei cittadini, ritengono opportuno e chiedono altresì di implementare sia i contenitori per la raccolta dei rifiuti, sia il numero dei dipendenti per garantire maggiore pulizia e sistemazione, per rendere più decoroso il sepolcreto comunale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza al cimitero di Sant'Agata di Militello, bare senza loculi restano in deposito

MessinaToday è in caricamento