Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Milazzo

Muore sballottolato tra l'ospedale di Milazzo e quello di Barcellona, la denuncia di CittadinanzAttiva

L'anziano deceduto all'alba di ieri dopo una notte di passione. Scicolone: “Basta campanilismi sulla sanità”. Nei giorni scorsi era stato Giovanni Frazzica a chiedere di affrontare con urgenza la questione della rete ospedaliera nell'area tirrenica

E' morto all'alba di ieri, a 85 anni, sballottolato tra un ospedale e l'altro. Il 118 l'ha portato a Barcellona pensando potesse trattarsi anche di un caso Covid ma l'anziano di Milazzo aveva bisogno invece di un intervento chirurgico per una perforazione intestinale e a Barcellona non ci sono sale operatorie funzionanti. Da qui una serie di disguidi che forse hanno fatto perdere tempo prezioso riproponendo il dramma di una rete sanitaria che andrebbe ripensata e rilanciata lontana da campanilismi. Ne è convinto il coordinatore di Cittadinanza attiva sezione Milazzo Franco Scicolone che ha scritto una dura nota per stgmatizzare la vicenda e chiedere di affrontare con urgenza la questione.

“Ho appreso con grande dispiacere della vicenda di un paziente anziano deceduto tra l'altro, o forse soprattutto, per una serie di disguidi che si sono verificati in fase di ricovero tra l'Ospedale di Barcellona e quello di Milazzo - scrive Scicolone - Quanto è avvenuto, purtroppo, stante l'attuale situazione, sinteticamente delineata dal responsabile del Tribunale dei diritti del malato, Giovanni Frazzica, potrebbe ripetersi, nè è risolvibile, come vorrebbe qualcuno tirando la corta coperta a favore di questo o di quel nosocomio”.

Non poco tempo fa, era stato proprio Giovanni Frazzica nella nota pubblicata dalla rivista "Messina Medica" a chiedere di affrontare la questione della rete ospedaliera nell'area tirrenica con urgenza.  "E’ evidente che ci troviamo di fronte ad una situazione di fronte alla quale bisogna porre rimedio, non già per dare risposta a storici campanilismi o ad eventuali ansie di protagonismo, ma per inquadrare un tema reale in un’ottica di rilancio della sanità in un contesto territoriale ad alto rischio sanitario dove insiste una popolazione di oltre 120mila abitanti", scriveva Frazzica.

Oggi la tragedia da evitare si ripeta ancora. “E' venuto il momento di affrontare il tema con un'ottica capace di attrarre risorse, non solo finanziarie, in misura sufficiente per essere bilanciate in relazione alle esigenze dei cittadini e del territorio - conclude Scicolone -  Se il nostro Paese potrà accedere a nuovi contributi europei finalizzati alla Sanità, occorrerà attrarre qualche rivolo importante per l'Area Milazzo-Barcellona, ma tutto questo va pensato subito, anche in relazione alla ancora vigente emergenza Covid”.        

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore sballottolato tra l'ospedale di Milazzo e quello di Barcellona, la denuncia di CittadinanzAttiva

MessinaToday è in caricamento