rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Cronaca

Torneo internazionale degli scacchi, trionfa il lituano Stremavicius: il giovane Otera nuova "stella" a Messina

Un torneo da record quello che si è svolto dal 2 all’8 al Capo Peloro Resort organizzato dall’associazione Kodokan con il patrocinio del Comune che ha visto protagonisti 132 giocatori provenienti da ogni parte del mondo. Così tutti i premiati

E’ lo scacchista lituano Titas Stremavicius il vincitore nella categoria superione Open A del Torneo internazionale di scacchi Kodokan che si è concluso ieri a Capo Peloro con la premiazione alla presenza del sindaco Federico Basile e dell’assessore allo sport Massimo Finocchiaro.

Il secondo e terzo posto sempre Open A è andato rispettivamente a  Enest Sipke (Olanda) e Andrej Sumets (Ucraina). Al quarto Dawid Czerw (Polonia), quinto Valery Kazakouski (Lituania), sesto Christophe Sochacki (Francia) e al settimo posto Michel Bifulco (Palermo), primo italiano del Festival.

Nell’open B sul podio l’olandese Daniel Aziz. Da notare tra i premiati al quinto posto il giovane messinese Andrea Centorrino (Kodokan). Ottima prestazione del  quindicenne messinese Andrea Isgrò (Kodokan) premiato per la migliore variazione di rating di tutto il Festival (Open A, B e C).

L’open C consacra il giovane messinese Alberto Otera classificatosi al primo posto a punteggio pieno (sette vittorie su sette), ma Messina conquista anche il terzo e il quarto posto con Corrado Marrapodi e Massimiliano Borrello, entrambi della Kodokan.

Tra i premi speciali quello alla prima donna classificata: la cilena Damaris Abarca Gonzales.

Un torneo da record quello che si è svolto dal 2 all’8 al Capo Peloro Resort organizzato dall’associazione Kodokan con il patrocinio del Comune che ha visto protagonisti 132 giocatori provenienti da ogni parte del mondo.

Soddisfatti il presidente, Giuseppe Iannello, e la presidente onoraria della Kodokan, Silvana Giacobbe: “Gli echi dei scacchisti sono tutti positivi, la manifestazione è andata secondo le più rosee previsioni e non nascondiamo di essere orgogliosi di avere realizzato una competizione che in Sicilia non ha avuto equivalenti negli ultimi anni per numero e prestigio dei partecipanti. Siamo grati a tutti quanti ci hanno sostenuto dal Comune alle tante aziende del territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torneo internazionale degli scacchi, trionfa il lituano Stremavicius: il giovane Otera nuova "stella" a Messina

MessinaToday è in caricamento