menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Asp nella bufera: per i sindacati "La Paglia non ha i requisiti per essere dirigente" intanto si insedia il commissario covid

Il Coas chiede alla Regione la revoca della nomina del direttore dell'azienda sanitaria perché non sarebbe in possesso dell'anzianità di servizio né della specializzazione. Oggi comincia intanto l'attività della dottoressa Maria Grazia Furnari che incassa già la prima critica da De Luca

Continuano le polemiche sul ruolo del direttore dell'Asp Paolo La Paglia, che dopo aver incassato a più riprese, le accuse di inadeguatezza da parte del sindaco finisce nuovamente nel mirino del Co.A.S. A essere in discussione questa volta è l'esperienza maturata dal direttore nel settore della "Organizzazione dei Servizi Sanitari di Base"  a Caltanissetta che gli è fruttata proprio la nomina alla dirigenza dell'Asp di Messina. 

Secondo i sindacalisti dall'analisi dei diversi curricula di La Paglia l'incarico ricoperto di primario all'Asp di Caltanissetta, dal 1999 al 2018 come Direttore medico di Struttura Complessa (ex dirigente di II° livello,) è illegittimo. Per poter essere ammesso a quella selezione doveva avere maturato dieci anni di servizio alla data di pubblicazione del bando.

La Paglia non avendo all’epoca i 10 anni di anzianità di servizio nella disciplina oggetto della selezione, era privo dell’unico requisito che a lui avrebbe consentito di partecipare alla selezione, perciò non poteva essere “ammesso” né essere nominato Primario. La richiesta avanzata alla Regione è l’immediata revoca in autotutela della nomina a Direttore Generale dell’Asp di Messina. La questione, inoltre, sarà dai sindacalisti presentata tramite la Guardia di Finanza per essere indirizzata alla procura di Caltanissetta e Palermo. 

Intanto si è insediato questa mattina il nuovo commissario per l'emergenza covid Maria Grazia Furnari in affiancamento al commissario Carmelo Crisicelli. La dottoressa, scelta dall'assessore regionale alla Salute Ruggero Razza, ha già sollevato le prime polemiche da parte del sindaco Cateno De Luca. "L'assessore regionale avrebbe dovuto scegliere qualcuno esterno all'Asp se voleva sistemare le cose, il commissario c'era già", ha detto il primo cittadino durante la diretta facebook questa mattina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento