rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Collegamenti con le isole minori, Villarosa interroga il Governo sulle aziende senza certificato antimafia

Questione time del deputato messinese con interrogazione: “Oltre 100 milioni di euro l'anno erogati senza le opportune certificazioni”

Le aziende che svolgono il collegamento tra la Sicilia e le isole minori siciliane sarebbero sprovviste delle adeguate certificazioni antimafia? A chiederlo è stato il deputato Alessio Villarosa che ha firmato un question time in commissione trasporti con il quale ha chiesto iniziative urgenti al Governo Draghi. 

“La non risposta ricevuta oggi dal sottosegretario Cancelleri sul mio quesito è abbastanza ridicola in quanto ha deciso in maniera pilatesca di non rispondere nel merito” ha detto Villarosa che da sottosegretario al Ministero dell’Economia e delle Finanze, aveva seguito la problematica del collegamento con le isole minori. 

“Posso confermare come, almeno fino al termine del 2020, il ministero dei Trasporti abbia dovuto ricorrere a procedure eccezionali, data la continua assenza del certificato antimafia, per il pagamento alla Società Navigazione Siciliana S.C.p.A che, in teoria, si dovrebbe occupare per lo Stato di collegamenti pubblici. Dal 2020 fino ad oggi, è cambiato il Governo, e a quanto pare dalla nuova maggioranza non sono arrivate più notizie almeno fino ad oggi.  Parliamo – ha aggiunto Villarosa - di oltre 100 milioni di euro l'anno erogati, senza le opportune certificazioni antimafia, da Stato e Regione Siciliana per dei servizi essenziali che oltretutto avrebbero dovuto essere svolti dalla SNS Scpa ma che, grazie a cavilli burocratici inseriti nella convenzione, vengono nei fatti svolti da Liberty Lines Spa e Caronte&Tourist Spa, che sono due società già coinvolte in diverse inchieste della magistratura”.

Villarosa chiede chiarezza, ricordando come “grazie ad un piccolo emendamento nel 2013 l’allora Governo Letta si decise di delegare tutta la vigilanza sul rispetto degli standard fissati della convenzione tra Stato e azienda alla Regione Siciliana, completiamo il quadro di quello che potrebbe e spero non sia uno dei più grossi scandali degli ultimi anni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Collegamenti con le isole minori, Villarosa interroga il Governo sulle aziende senza certificato antimafia

MessinaToday è in caricamento