menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Come d'Incanto, al via l'incidente probatorio dopo le indagini sulle morti per Covid

Iniziati gli accertamenti chiesti dalla Procura e disposti dal gip Valeria Curatola. Focus sulla gestione degli anziani positivi e sulle cure a loro somministrate. Sono cinque gli indagati dopo i 30 decessi registrati l'anno scorso nella casa di cura

Al via l'incidente probatorio sulle morti per Covid registrate l'anno scorso tra gli ospiti della Come d'Incanto e per le quali risultano cinque indagati. Questa mattina  il primo confronto per raccogliere tutti gli elementi utili a delineare tutti i passaggi della vicenda, dall'assistenza agli ospiti della casa di cura via primo settembre, alle terapie con farmaci a cui sono stati sottoposti. Un passaggio accordato dal Gip Valeria Curatola dopo le richieste dei pm Rosa Raffa e Marco Accolla che contestano agli indagati i reati di cooperazione colposa per l'omissione di atti necessari ad impendire la diffusione dei contagi, nonchè consentire assistenza sanitaria alla puntuale somministraizone di terapia, cagionando per colpa la morte dei 30 ospiti le cui salme potrebbero essere riesumate.

Ad aver ricevuto l'avviso di garanzia, lo scorso dicembre, la titolare della Rsa Donatella Martinez, difesa dal legale Antonello Scordo,  e il medico della struttura Cono Bontempo, il dirigente Asp Carmelo Crisiscelli, il medico in servizio all'Asp Maria Concetta Santoro e il medico del 118 Vincenzo Picciolo. 

Durante il dibattimento è emersa l'esigenza di analizzare la vicenda tenendo in considerazioni le conoscenze sul Covid che si avevano all'epoca dei fatti. Il focolaio, all'interno della Come d'Incanto, è scoppiato infatti nei mesi di marzo e aprile del 2020, all'inizio della pandemia. Il punto è chiarire l'esistenza di eventuali omissioni o ritardi nella gestione dei contagi e la possibile correlazione con i decessi degli anziani. Il 10 maggio previsto l'avvio delle consulenze mentre  il 28 settembre prossimo si tornerà in Aula per l'audizione dei periti.

.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento