rotate-mobile
Cronaca

La co-progettazione per l'Ex Sanderson come esempio pratico di cittadinanza attiva, nasce il Comitato

La finalità è offrire spunti per la riqualificazione di una delle aree più abbandonate della zona Sud. Protagonisti i residenti che hanno collaborato per la realizzazione delle proposte. Ecco tutti i dettagli

Uno studio in "co-progettazione" che adesso è divantato il Comitato Ex Sanderson con l'obiettivo di offrire proposte per riqualificare l'area. Ma andiamo per gradi. Quest’estate la CoPED Summer School, che ha coinvolto centinaia di abitanti in una azione di co-progettazione civica per immaginare il futuro di Messina Sud, a partire dalla rigenerazione dell’area Ex Sanderson.  

In autunno la scrittura del report, che presenta i risultati della CoPED: una proposta di sviluppo basata su una visione di Messina Sud tra 10 anni come un’area apprezzata sia dai suoi residenti che dal resto della città, nella quale opportunità lavorative e servizi coesistono con una elevata qualità ambientale e il cui fulcro è l’area Ex Sanderson rigenerata. A novembre due riunioni a Tremestieri, per condividere i contenuti del report con i cittadini, le cittadine e le associazioni locali e, attorno a questi contenuti, raccogliere adesioni per proseguire il percorso.

Così si è costituito il Comitato Ex Sanderson, che ha adesso l’obiettivo di sostenere una proposta di sviluppo di Messina Sud che sia un caso esemplare di transizione ecologica, tuteli i luoghi fisici e offra spazi di aggregazione, migliori mobilità e servizi, crei economia e lavoro, valorizzi tradizioni e patrimonio culturale. Fabric(A)TRE, 3M3 - Mille Mestieri per Tremestieri, FIHUMANA e TreES park -Tremestieri Eco-Social Park, i 4 progetti elaborati dalla CoPED Summer School e presentati nel report della scuola, rispondono esattamente a questi criteri. 

Non ha invece praticamente nessuna di queste caratteristiche, e dunque suscita forti perplessità nella comunità locale, “U locu da fera”, il progetto della Regione Siciliana che vuole trasformare l’Ex Sanderson in un polo fieristico e congressuale a forma di delfino.  Ancor più che dal progetto regionale, però, i residenti sono preoccupati dalla mancata bonifica e messa in sicurezza dell’area, una bomba ecologica che contiene amianto, olio industriale infiltrato nel terreno e rifiuti di vario genere. 

Per questi motivi, il Comitato ex Sanderson concentrerà alcune delle sue prossime azioni sul tema dei necessari e urgenti lavori di bonifica e sulla costruzione di un percorso di co-progettazione tra gli abitanti di Messina Sud e le istituzioni coinvolte - Regione Siciliana, ESA (Ente regionale di Sviluppo Agricolo, proprietario dell’area Ex Sanderson dal 2007), Comune di Messina, I e II Municipalità - per una rigenerazione dell’area che vada oltre “U locu da fera” e verso le reali esigenze del territorio. Se ne discuterà nella prossima riunione, in programma il 6 dicembre dalle 19.30 alle 20.30, nei locali della Parrocchia di S. Domenica a Tremestieri.

Per essere informati e partecipare alle attività del Comitato si può compilare un breve modulo di contatto, pubblicato a questo indirizzo: https://tinyurl.com/ComitatoExSanderson

Materiali di approfondimento:

Report CoPED (versione breve): 

https://bit.ly/49ogrhu

Report CoPED (versione completa)

https://bit.ly/3SorcK

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La co-progettazione per l'Ex Sanderson come esempio pratico di cittadinanza attiva, nasce il Comitato

MessinaToday è in caricamento