Marijuana all'ex scuola Foscolo, il comitato inquilini: non facciamo di tutta “l'erba” un fascio

La comunità legata dalla sofferenza del disagio abitativo invita a non accostare la vicenda all'occupazione della struttura: “La struttura non è in mano a dei criminali, siamo estranei ai fatti e scossi”

“Profondamente scossi” ma “estranei ai atti accaduti”. Il Comitato Inquilini Ex Foscolo, in rappresentanza delle famiglie che abitano la ex scuola, affida ad un comunicato la preoccupazione per l'arresto e le denunce per spaccio di droga e consumo scoperte dalle forze dell'ordine nella struttura di via Palermo, occupata da famiglie senzatetto.

La preoccupazione del Comitato è che si faccia di tutta l'erba un fascio - e non è una battuta per il ritrovamento di cento grammi marijuana - ma perchè quello dello spaccio è un fenomeno, scrivono, “condannabile, ma che può accadere ovunque”.

“Ovviamente come inquilini non possiamo essere responsabili delle azioni degli altri - si legge nella nota - Nonostante tutto, questa vicenda che ci ha profondamente scosso ci impone una riflessione e un maggiore impegno volto al miglioramento della socialità e della vigilanza all’interno della struttura”. La comunità, "legata dalla sofferenza del disagio abitativo” invita a non accostare la vicenda all'occupazione della struttura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Ricordiamo che l’immobile in questione era stato abbandonato da più di dieci anni quando nel 2015 i primi nuclei familiari vi sono insediati all’interno - si legge nella nota - Nessuna ristrutturazione della struttura è stata messa in opera dalla istituzioni competenti per farne sede del Dipartimento della Protezione Civile. In realtà la struttura, che vigeva in stato di degrado ed abbandono, è stata recuperata dalla famiglie stesse per renderla abitabile. Successivamente questa “occupazione” è stata regolarizzata e l’immobile reso struttura per emergenza abitativa. La scuola ex Foscolo non è assolutamente in mano a dei “criminali”. Però comprendiamo quanto sia funzionale alla narrazione comune il sostenere che laddove ci sia povertà ci debba essere per forza delinquenza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Far west sui Colli Sanrizzo, insulti e schiaffi tra due famiglie nell'area attrezzata di Musolino

  • Cade da cavallo e sbatte la testa, 18enne in gravissime condizioni

  • Rientro in classe, la pediatra Caputo: “Con queste regole si rischia il caos”

  • Rissa tra ragazzine a Villa Dante, due ferite: quattro pattuglie dei vigili per calmare gli animi

  • Ucciso a Los Angeles il regista Serraino, “Un amore spropositato per Messina che non gli ha mai tributato nulla”

  • La nuova Maserati Corse parla messinese, nel team di progettazione due ex studenti UniMe

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento