rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca

Il sacro militare ordine costantiniano di San Giorgio ricorda Franz Riccobono

Domenica 27 marzo nella Chiesa di San Giacomo Maggiore in Messina, si è tenuta alla presenza di una rappresentanza del Sacro Militare Ordine Costantiniano di S. Giorgio, una solenne celebrazione eucaristica nel corso della quale è stato ricordato il cavaliere di merito Franz Riccobono recentemente deceduto per Covid.

A presiederla il reverendissimo monsignor Mario Di Pietro, cavaliere ufficiale di Grazia Ecclesiastico dell' Ordine che nella sua omelia dopo aver sottolineato la misericordia di Dio che trapela dalla parabola del Figliol prodigo ha sostenuto come la celebrazione vuole essere anche un momento di preghiera per il Riccobono che ha testimoniato in vita con il suo impegno, il patrimonio culturale e la dimensione religiosa del sacro militare ordine Costantiniano di San Giorgio nel quale ha creduto fermamente esplicitando la missione caritativa che è chiamato ad espletare.

Per il S. M. Ordine Costantiniano di S. Giorgio ha preso la parola, a conclusione della Messa, il cavaliere di Gran Croce di Giustizia dell' Ordine, marchese avvovato Giorgio Mirti della Valle ricordando che il confratello Riccobono è stata una persona molto importante che come storico ha voluto riesumare e portare alla luce fatti ed opere che erano andate perdute nel terremoto del 1908. È stata riconosciuta in lui una persona superiore. Il cavaliere Mirti della Valle  inoltre ha portato  il saluto reverente del Gran Maestro dell' Ordine  S. A. R  il Principe Carlo di Borbone delle Due Sicilie, Duca di Castro, capo della Real Casa  e della sorella S. A. R. la principessa Beatrice prefetto dell' Ordine che è stata più volte a Messina e che si ricorda di quanto fatto dal confratello Riccobono per la Sicilia ed in particolare per Messina dove tra l' altro, ha allestito due sale del Seminario dalla stessa inaugurate  intestate al Regno delle Due Sicilie in cui sono conservate pubblicazioni, opere, cimeli e ritratti che ricordano la Real Casa di Borbone. Le parole non bastano per ricordare lo storico Riccobono ha concluso Mirti della Valle. Messina sarà sempre grata a lui ma anche tutta la Sicilia che lui ha voluto portare in alto. A seguire è stata recitata la suggestiva preghiera del Cavaliere Costantiniano.

Hanno partecipato alla cerimonia il marchese Giorgio Mirti della Valle, Cavaliere di Gran Croce di Giustizia, il cavaliere ufficiale TCol. Dr. Letterio Sciliberto; il Cavaliere di Merito Dr Letterio Donato; il Cavaliere di Merito Dr. Renato Milazzo; il cavaliere di merito Felice Alessandro Gambadoro che ha svolto l'ufficio di cerimoniere; il cavaliere di giustizia Michele Mirti della Valle. 

Ha presenziato a titolo personale il vicepresetto aggiunto Cosimo Gambadauro, monsignor Di Pietro ha trasmesso i saluti del referente per Messina, iGiovanni Bonanno grande ufficiale con Placca. Presente alla celebrazione in memoria di Franz Riccobono anche l' avvocato Silvana Paratore insignita della pergamena di benemerenza e di medaglia Militantis Ecclesiae dal Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio per la passione civica a tutela delle fasce più deboli della popolazione esplicata durante il grave periodo di emergenza pandemica. Ricordato da monsignor Mario Di Pietro il prossimo appuntamento con il Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio in occasione della Via Crucis in preparazione alla Pasqua del Signore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sacro militare ordine costantiniano di San Giorgio ricorda Franz Riccobono

MessinaToday è in caricamento