rotate-mobile
Cronaca

Aggressioni in strada, il commissario Giardina in commissione: "La prevenzione è fondamentale"

Il comandante ha relazionato ai consiglieri comunali sulle decisioni del Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica dopo l'aggressione dell'anziano ricevuto oggi anche dal sindaco Federico Basile

Aumento dei controlli alla viabilità e in particolare ai motocicli. Il commissario Giovanni Giardina di rientro dal comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica ha relazionato ai consiglieri della commissione su quanto deciso dopo l'aggressione all'anziano sulla Panoramica dello Stretto. Lui che di aggressioni per la sua attività ne ha subite tante negli ultimi anni. 

"Sarà implementata l'attività di verifica - ha dichiarato Giardina - già da sabato saranno incrementati i controlli, da anni come polizia municipale non facciamo educazione stradale ai ragazzi e abbiamo indetto soltanto dei corsi, accanto alla repressione che è doverosa serve anche la prevenzione". Giardina ha risposto ai consiglieri comunali come Cipolla e Papa che hanno auspicato come i responsabili dell'aggressione vengano consegnati al più presto alla giustizia. 

Il potenziamento dei controlli deciso dalla prefettura dopo l’aggressione sulla strada Panoramica dello Stretto, a opera di quattro minorenni, nei confronti di un uomo di 84 anni. Il pensionato è stato pestato davanti al nipotino per aver richiamato i giovani che viaggiavano a bordo di uno scooter a una maggiore rispetto del codice della strada. 

Aggressioni in strada, Comitato per l'Ordine 

E stamani Franco Longo, l'anziano aggredito sulla Panoramica da quattro ragazzi a bordo di due scooter solo per averli richiamati a una maggiore responsabilità alla guida, è stato ricevuto stamani anche dal sindaco di Messina, Federico Basile che ha voluto esprimere la propria solidarietà a nome dell’Amministrazione comunale "per il vile gesto subìto"  ma soprattutto ho voluto chiedere “scusa” da cittadino prima ancora che da sindaco "perché questi atti vili sono una vergogna per la città!"

Una vicenda che ha scosso l'opinione pubblica compiuto da 4 aggressori nei confronti di un nonno, sotto gli occhi disperati del nipotino di appena 7 anni.

Simili atti devono essere condannati e questo in particolare non può passare inosservato. I nonni sono per antonomasia le persone più speciali che si contraddistinguono per bontà, amore e dedizione ai propri nipoti e in una società democratica è impensabile che si arrivi ad una violenza verbale e fisica qualunque sia il motivo.

"Stiamo assicurando la massima attenzione e in sinergia con le Forze dell’Ordine e la nostra Polizie locale rafforzeremo i già presenti servizi di vigilanza e di controllo del territorio affinché la nostra comunità possa crescere in un clima sano e sereno e questi fatti non devono più verificarsi".

Nei giorni scorsi Longo è stato ricevuto anche dal prefetto di Messina, Cosima Di Stani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressioni in strada, il commissario Giardina in commissione: "La prevenzione è fondamentale"

MessinaToday è in caricamento