Cronaca Duomo / Via Giuseppe Garibaldi

Comune, Gettonopoli finisce in Cassazione

Ex e attuali consiglieri di Palazzo Zanca stanno consegnando in queste ore tramite i legali i ricorsi alla Suprema Corte contro le condanne in Secondo grado, vogliono l'assoluzione

Finisce in Cassazione il processo Gettonopoli al Comune. Tutti gli ex o attuali consiglieri comunali condannati in appello hanno deciso di rivolgersi alla Suprema Corte contro il giudizio di Secondo grado per le commissioni mordi e fuggi a Palazzo Zanca e il riconoscimeno del gettone di presenza.

In queste ore la consegna dei ricorsi tramite i legali. "Ci sentiamo innocenti - afferma l'ex consigliere Nicola Cucinotta - anche per un solo giorno di condanna vogliamo che l'ultima parola sia della Cassazione". Nel dicembre scorso questi attuali ed ex consiglieri condannati: Carlo Abbate 1 anno 6 mesi e 10 giorni, Pietro Adamo 1 anno, 2 mesi e 20 giorni, Amadeo Pio 1 anno, 5 mesi e 10 giorni, Angelo Burrascano 1 anno, 4 mesi e 10 giorni, Antonino Carreri 1 anno, 2 mesi, Andrea Consolo 1 anno e 3 mesi, Giovanna Crifò, 1 anno e 5 mesi, Nicola Salvatore Crisafi 1 anno, 7 mesi e 20 giorni, Nicola Cucinotta 1 anno e 3 mesi, Carmela David 1 anno, 3 mesi e 20 giorni, Paolo David 1 anno, 7 mesi e 10 giorni, Santi Sorrenti 1 anno e 3 mesi, Fabrizio Sottile 1 anno e 6 mesi, Benedetto Vaccarino 1 anno e 9 mesi, Santi Daniele Zuccarello 1 anno e 6 mesi. Per tutti era stata disposta la pena sospesa. Assolti totalmente Libero Gioveni e Nora Scuderi.

L'inchiesta Gettonopoli al Comune scoppiò nel novembre 2015, il processo di primo grado nei confronti di consiglieri comunali dell’epoca si era concluso nel luglio 2017. Nel giugno scorso erano state rese note le motivazioni della condanna di Appello

Le motivazioni del giudizio di Secondo grado su Gettonopoli 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune, Gettonopoli finisce in Cassazione

MessinaToday è in caricamento