rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Cronaca

"Cappuccini" e "Bonanno" formalmente tornano al Comune, l'Università si tira fuori: possibili concessioni a privati

Il provvedimento figlio delle beghe giudiziarie con la Waterpolo, dopo le perizie l'amministrazione Basile deciderà il da farsi

L'Università non gestirà più il complesso sportivo "Cappuccini" e il campo di calcio "Nicola Bonanno". Adesso c'è anche il passaggio formale della giunta Basile con il Comune che si è "ripreso" le due strutture in attesa di capire il da farsi. 

La Waterpolo deve lasciare il Cappuccini

Nel dicembre 2021 era stato approvato l'accordo di collaborazione tra il Comune e l'Università per la concessione in gestione a titolo non oneroso all'Ateneo. Per la formalizzazione dell'accordo il Comune aveva indirizzato all'Università richiesta di conferma della disponibilità alla sottoscrizione dell'accordo. 

Nell'agosto 2022 l'amministrazione comunale comunicava all'Università la mancanza di riscontro per dare seguito all'accordo procedimentale. 

Così la giunta Basile ha proceduto a revocare la delibera del dicembre 2021 "In quanto non più opportuna a seguito del venire meno dell'interesse del soggetto con cui stioulare l'accordo procedimentale". 

Con tutta probabilità gli strascichi giudiziari legati alla vicenda della Waterpolo e i tempi da assegnare per la gestione hanno convinto l'Ateneo ad abbandonare l'interesse nella gestione. 

L'assessore comunale allo Sport Massimo Finocchiaro sul destino dei due impianti dichiara: "La situazione al momento è in stallo, effettueremo una perizia per capire lo stato dell'arte e procedere successivamente a una decisione: se "esternalizzare" o meno le due strutture sportive dopo aver verificato quanto necessita per i lavori da effettuare". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Cappuccini" e "Bonanno" formalmente tornano al Comune, l'Università si tira fuori: possibili concessioni a privati

MessinaToday è in caricamento