rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Cronaca

Nominati ispettori ambientali ma non hanno mai svolto il servizio, il Comune revoca gli accordi con le associazioni

E' quanto ha deciso il sindaco Basile che ha risolto le convenzioni con due enti su quattro, le figure erano state istituite dal Consiglio comunale nel 2020

Non svolgeranno più il loro servizio una decina tra gli ispettori ambientali comunali a titolo volontario. Il sindaco Basile ha proceduto a sciogliere le convenzioni con due associazioni di volontariato su quattro. La figura dell'ispettore ambientale comunale volontario era stata istituita dall'ex consiglio comunale nel febbraio 2020 durante l'amministrazione De Luca. Gli interessati avevano frequentato anche corsi di formazione gratuita. Gli accordi erano stati sottoscritti tra 2020 e 2021 con volontari dell'Unione nazionale Arma carabinieri, Liberi cacciatori siciliani, Italcaccia-Italpesca, Legambiente dei Peloritani. Ma per alcuni prescelti di queste associazioni Basile ha sottolineato: "L'associazione di volontariato Legambiente dei Peloritani ha svolto in modo discontinuo il servizio di vigilanza ambientale sul territorio comunale, Liberi Cacciatori siciliani e Italcaccia-Italpesca non hanno mai eseguito alcun programmato ed effettivo servizio". Per questi motivi Basile ha revocato le nomine degli ispettori ambientali e le convenzioni con Liberi cacciatori siciliani e Italcaccia-Italpesca. 

Tra le attività che avrebbero dovuto svolgere gli ispettori ambientali anche i controlli sulla raccolta differenziata a fianco della polizia municipale per fermare i trasgressori ancora oggi molto presenti in città. Nell'aprile 2021 il giuramento degli ispettori alla presenza dell'allora sindaco De Luca. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nominati ispettori ambientali ma non hanno mai svolto il servizio, il Comune revoca gli accordi con le associazioni

MessinaToday è in caricamento