Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Stadio “Franco Scoglio”, Sicilia Futura mette sotto accusa la concessione trentennale

L'interrogazione di Nino Interdonato sottoscritta da altri sedici consiglieri. "Chiediamo che venga rispettata la volontà del consiglio comunale”

Vuole vederci chiaro Nino Interdonato sulla concessione dello Stadio Franco Scoglio: esiste o no un bando trentennale che va contro la delibera n° 62 approvata dal Consiglio nel 2018 e votata dalla stessa coalizione politica?

La richiesta è indirizzata al sindaco a cui si chiede se ha cambiato idea sulla durata della concessione. “Con il Salva Messina - si legge nella nota -  abbiamo votato la delibera 62/c perchè emendata con un arco temporale per l'utilizzo della struttura di contrada san filippo fino a 99 anni (in deroga ai 30 anni previsti per gli altri impianti) chiediamo che venga mantenuto quanto deliberato e se De Luca ha cambiato idea riferisca in consiglio comunale".

NINO INTERDONATO-5Interdonato (nella foto) scende in campo insieme ad altri sedici consiglieri, dopo aver appreso da organi di stampa che si sta emanando un apposito bando di concessione trentennale relativamente allo stadio “Scoglio”, cui all’interno si chiede agli offerenti, al fine di ottenere un punteggio maggior nella valutazione delle stessa offerta, di prevedere la copertura delle tribune, la trasformazione del prato in sintetico, la conversione dell’impianto di illuminazione con la tecnologia Led, ed il ripristino dell’area ristorazione.

“La delibera – continua Sicilia Futura - contiene al proprio interno apposito emendamento a firma dei consiglieri comunali Interdonato, Rotolo, Rizzo, approvato dal Consiglio Comunale, con il quale si prevede che la concessione per gli stadi comunali “Scoglio” e “Celeste”, possa essere concessa fino a 99 anni, al contrario degli altri impianti sportivi comunali cui resta in vigore il termine temporale massimo di 30 anni”. Questa azione amministrativa  secondo gli stessi  andrebbe contro le politiche sportive perseguite dal resto dei Comuni Italiani  tra cui Torino, Bergamo, Firenze, Udine, Cagliari.

“Con il Salva Messina abbiamo votato la delibera n° 62 - conclude Sicilia Futura - perché emendata con un carco temporale per l’utilizzo di Contrada San Filippo fino a 99 anni , chiediamo che venga mantenuto quanto deliberato e  se De Luca ha cambiato idea rifeisca in Consiglio comunale”. Questi i nomi dei co-firmatari del documento: Pietro Giovanni La Tona; Giandom. La Fauci; Daria Rotolo; Dino Bramanti;Giovanni Caruso;Giovanni Scavello; Salvatore Sorbello; Dario Ugo Zante; Benedetto Vaccarino; Francesco Pagano; Serena Giannetto; Francesco Cipolla; Alessandro Russo; Giovanna Crifò;Nicoletta D’Angelo; Giuseppe Schepis.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stadio “Franco Scoglio”, Sicilia Futura mette sotto accusa la concessione trentennale

MessinaToday è in caricamento