Cronaca

Dalla cittadinanza onoraria alla condanna per peculato: la strana parabola dell'ex primario Sabatino Carianni

In Appello, il professionista dovrà scontare una pena di 4 anni per aver effettuato visite mediche senza versare il dovuto corrispettivo all'Asp. Tre giorni prima a Sant'Agata Militello l'importante riconoscimento

Prima una gioia, poi un dolore.

L'ex primario Sabatino Carianni, non ha avuto neanche il tempo di festeggiare il conferimento della cittadinanza onoraria che il comune di Sant'Agata gli ha attribuito lo scorso 18 dicembre. A rovinare tutto, infatti, è arrivata la sentenza della corte d'Appello di Messina che ha condannato il noto professionista a 4 anni per peculato.

Carianni, ex primario del reparto di Ortopedia degli ospedali di Sant’Agata Militello e Patti, deve rispondere di una vicenda iniziata nel 2011 e culminata con il processo ad altre sette persone, accusate a vario titolo di associazione a delinquere finalizzata all’illecita aggiudicazione di forniture sanitarie di materiale ortopedico, corruzione, falso, peculato e truffa.

Per Carianni è rimasta in piedi solo l'accusa di peculato. Il medico, infatti, avrebbe effettuato visite professionali senza versare una parte del corrispettivo all’Asp, ente che adesso dovrà risarcire in sede civile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla cittadinanza onoraria alla condanna per peculato: la strana parabola dell'ex primario Sabatino Carianni

MessinaToday è in caricamento