Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca

Ergastolo per Pietro Miduri, la Corte d'Assise condanna il killer di Concetta Gioè

I giudici presieduti da Massimilano Micali hanno deciso il fine pena mai per il clochard accusato della morte della senzatetto palermitana. L'uomo si trova ai domiciliari in una struttura terapeutica, la Difesa aveva chiesto l'assoluzione e proporrà appello

Per la Corte d'Assise il 72enne Pietro Miduri dovrà finire i suoi giorni in carcere. L'uomo è stato condannato dalla Corte d'Assise presieduta da Massimiliano Micali al fine pena mai per la morte della 68enne clochard palermitana Concetta Gioè.

La donna, schiva e riservata come raccontò chi la conosceva, venne trovata riversa in una pozza di sangue con ferite a testa, collo e braccia la mattina del 10 settembre 2021 nel piazzale della Chiesa Santa Caterina Valverde di fronte alla centralissima via Garibaldi destando la curiosità dei passanti che in quelle ore stavano raggiungendo il posto di lavoro. Era tornata a Messina da una ventina di giorni. 

La procura con l'Aggiunto Vito Di Giorgio, il sostituto Piero Vinci e i carabinieri seguirono le indagini che portarono grazie all'aiuto delle immagini delle telecamere della zona a fermare il presunto omicida originario di Augusta: Pietro Miduri, anche lui senzatetto e già conosciuto alle Forze dell'Ordine per precedenti penali. L'uomo, durante l'interrogatorio di garanzia, aveva negato di essere lui il killer della Gioè lasciando nell'ombra la causa dell'omicidio. Ma per gli inquirenti i video non lasciavano spazio a dubbi. 

La morte della clochard, l'inchiesta a una svolta 

Miduri, difeso dall'avvocato Ketty Terranova, da alcuni mesi si trova ai domiciliari in una struttura terapeutica e non è più in carcere. La Difesa attende di conoscere le motivazioni della Corte che saranno rese note tra novanta giorni annunciando già che sarà presentato Appello. Non sono escluse novità invece sui provvedimenti restrittivi che saranno adottati nei confronti del 72enne dopo la condanna in primo grado.

In udienza l'accusa rappresentata dal Pm Vinci aveva chiesto l'ergastolo con isolamento diurno per l'imputato, il legale  l'assoluzione per carenza di prove o in alternativa la concessione delle attenuanti generiche. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ergastolo per Pietro Miduri, la Corte d'Assise condanna il killer di Concetta Gioè
MessinaToday è in caricamento