Cronaca

Gli affari del gruppo Romeo, otto condanne per l'operazione Beta 2

Al centro del processo, con rito abbreviato, la seconda tranche dell'inchiesta condotta dai sostituti procuratori della Dda Liliana Todaro e Fabrizio Monaco, scaturita dalle dichiarazioni del collaboratore di giustizia Biagio Grasso

Otto condanne, alcune pesanti. Con questa la sentenza si è concluso il processo abbreviato per l’operazione “Beta 2” sugli affari del gruppo Romeo condotta dalla procura. Condannato a 10 anni e 8 mesi Maurizio Romeo che è stato assolto per estorsione,

Condannati a 10 anni e 8 mesi anche Giuseppe La Scala, Antonino Lipari e Salvatore Lipari. Condannato a 4 anni e 8 mesi Vincenzo Romeo mentre ad 8 mesi è stato condannato Biagio Grasso, collaboratore di giustizia. Un anno e 600 di multa è stata la condanna per il funzionario comunale Salvatore Parlato. Infine Nunzio Laganà è stato condannato a un anno e 10 mesi. La sentenza è del gup Monica Marino.

I pubblici ministeri Liliana Todaro e Fabrizio Monaco avevano chiesto condanne che oscillavano dai 12 ai 2 anni. L’inchiesta è la prosecuzione dell’operazione Beta del luglio 2017 che aveva puntato l’attenzione su una cellula criminale che si stava radicando in riva allo Stretto. La nuova tranche del 2018 è  scaturita dalle dichiarazioni dell’imprenditore Biagio Grasso diventato collaboratore di giustizia. Dai suoi verbali  sono emersi gli interessi del gruppo che stava provando ad entrare nell’affare della distribuzione dei farmaci e nella gestione del settore giochi. Nella seconda tranche i magistrati della direzione distrettuale antimafia contestano, a vario titolo, i reati di associazione mafiosa, traffico di influenze illecite, estorsione e turbativa d’asta aggravata dal metodo mafioso per agevolare l’attività del gruppo Romeo – Santapaola. Hanno difeso gli avvocati Nino Cacia, Salvatore Silvestro, Tracredi Traclò. Roberto Materia.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli affari del gruppo Romeo, otto condanne per l'operazione Beta 2

MessinaToday è in caricamento