rotate-mobile
Cronaca

Confcooperative, Nino Accetta nuovo presidente per la sede territoriale di Messina

Riceve il testimone di Adolfo Landi. Le nuove sfide: "Insieme all’offerta dei servizi per la loro crescita non dovremo fare mancare alle cooperative messinesi il supporto di una efficace azione sindacale"

Confcooperative Sicilia si conferma punto di riferimento del territorio in provincia di Messina.

L’assemblea territoriale "𝐔𝐧𝐚 𝐂𝐨𝐨𝐩𝐞𝐫𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐩𝐢𝐮̀ 𝐦𝐨𝐝𝐞𝐫𝐧𝐚 𝐩𝐞𝐫 𝐥𝐨 𝐬𝐯𝐢𝐥𝐮𝐩𝐩𝐨 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐞 𝐂𝐨𝐦𝐮𝐧𝐢𝐭𝐚̀" di ieri pomeriggio ha condotto all’elezione del nuovo presidente, Nino Accetta, che riceve, quindi, il testimone di Adolfo Landi.

“Da domani si avvierà una stagione intensa di lavoro-le prime dichiarazioni nel neo presidente Accetta - Tanto è stato fatto negli anni scorsi, ma la continua mutazione del contesto nel quale ci troviamo ad operare impone un nostro altrettanto continuo adattamento”. Confcooperative Sicilia nel territorio di Messina è impegnata a consolidare e sviluppare il sistema di servizi in maniera capillare. Sta mettendo in campo servizi di diversa tipologia, ma tutti orientati ad aiutare l’impresa nella sua quotidianità e nella sua ambizione di crescita. Le nuove sfide, insidiose, necessitano della costruzione di nuove risposte con un crescente grado di complessità. Stiamo assemblando competenze capaci di aiutare le cooperative a guardare oltre, pratica non sempre agevole per chi è totalmente impegnato nelle emergenze quotidiane”.

Accetta ha parlato di obiettivi. “Insieme all’offerta dei servizi per la loro crescita non dovremo fare mancare alle cooperative messinesi il supporto di una efficace azione sindacale-ha detto il presidente della sede territoriale di Messina - A partire da quella necessaria a coprire, per le cooperative sociali e sanitarie, i costi derivanti dal nuovo contratto collettivo del lavoro, che ha aggravato una situazione già insostenibile per il mancato adeguamento delle rette da anni ed anni da parte della pubblica amministrazione. La lotta sarà dura perché il maggior costo del lavoro impatta direttamente su bilanci, molto spesso magri, degli enti pubblici”.

Poi la necessità di ampliare l’azione di Confcooperative, ”avviando un ragionamento con le cooperative sociali, ma anche ad altri enti del terzo settore per costruire un vero e proprio sistema di welfare a rete. Il completamento dell’applicazione del Codice del III Settore si avvicina e occorre farsi trovare pronti ad accogliere imprese sociali ed ETS, che necessitino di rappresentanza e servizi”.

Massimo impegno nella tutela delle cooperative di tutti i settori, dunque, a cominciare da quello agricolo e della pesca , in profonda sofferenza, come testimoniano le manifestazioni dei trattori pressoché ovunque.

“Il settore dell’habitat .aggiunge Accetta- richiede attenzione per potere esprimere le enormi potenzialità di cui dispone e che possono costituire una risposta ai problemi dei cittadini. A partire dalla capacità di offrire soluzioni abitative alle giovani coppie attraverso cooperative di abitanti nell’ambito di interventi volti a riqualificare il territorio”.

L’attenzione del presidente si sposta poi sul tema accoglienza turistica e sulla necessità di costruire un valido sistema che consenta di far lavorare più cooperative”.

In un territorio vasto e frammentato come quello Messinese, con zone costiere importanti e aree interne in cui il fenomeno dello spopolamento ha proporzioni importanti, Confcooperative resta punto di riferimento per la comunità. Accetta annuncia a questo proposito il progetto, in fase di esecuzione, promosso da Federcasse Sicilia, che mira ad animare il territorio dei Nebrodi, fino ad alcune aree costiere. Questo importante progetto vede come soggetto esecutore AZURE CONSULTING.

In provincia di Messina, infine, Confcooperative Sicilia evidenzia il proficuo rapporto con la Curia Arcivescovile e l’Università, che si confermano interlocutori importantissimi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confcooperative, Nino Accetta nuovo presidente per la sede territoriale di Messina

MessinaToday è in caricamento