Il futuro di La Paglia appeso a un filo, Razza: “Valuteremo le sue controdeduzioni”

L'assessore regionale alla Salute spiega le tappe del procedimento in corso: “Io per primo ho manifestato grande preoccupazione per le criticità, ma chiedo a tutti di fare lavorare gli Uffici in modo libero da pressioni mediatiche”

"Assumeremo ogni iniziativa nel dovere della trasparenza, della chiarezza ma, soprattutto, del rispetto delle regole”. E' la rassicurazione che arriva dall'assessore regionale Ruggero Razza dopo la pioggia di polemiche e accuse sulle criticità riscontrate all'Asp di Messina che ha portato ad una commissione di indagine.

Nel mirino c'è il direttore generale Paolo la Paglia che, secondo indiscrezioni, sarebbe stato convocato dal governatore Musumeci e dall'assessore per invitarlo a dimettersi. 

"Da giorni, dopo l’avvio della commissione d’inchiesta su Messina, si inseguono dichiarazioni e retroscena - spieha in una nota Razza - La trasparenza e il rispetto delle regole sono, invece, una indispensabile bussola per chi amministra. Non è un mistero che la Commissione da me nominata, dopo aver insediato un commissario cui è affidata la gestione della emergenza Covid-19, abbia evidenziato alcune criticità e che le stesse siano state notificate al direttore generale dell’Azienda. Lo stesso manager, in data 4 gennaio, ha presentato le proprie controdeduzioni che sono oggi all’esame degli uffici competenti del Dipartimento della pianificazione strategica dell’Assessorato. Assumeremo ogni iniziativa nel dovere della trasparenza, della chiarezza ma, soprattutto, del rispetto delle regole. Non è un mistero che io per primo abbia manifestato grande preoccupazione per criticità forti, poi riscontrate in sede di commissione, e che le stesse abbiano comportato un immediato intervento da parte della Regione. Ma chiedo a tutti di fare lavorare gli Uffici in modo libero da pressioni mediatiche - conclude Razza -  La correttezza del procedimento amministrativo è un obbligo giuridico per chi amministra". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: tutta la Sicilia sarà "zona rossa", 380 casi a Messina e 3 decessi

  • Messina zona rossa, dietrofront del sindaco: “Revoco l'ordinanza, nessuna collaborazione sui rifiuti speciali”

  • Zona rossa alla De Luca dal 18 al 28 gennaio, la nuova ordinanza: sospeso l'asporto e chiuse le scuole

  • Messina zona rossa, da venerdì ulteriori restrizioni per negozi e servizi

  • "L'ordinanza non sarà modificata", la Musolino risponde anche su barbieri e mercati che rischiano sanzioni

  • Insulti su fb per il cacciatore morto, Rizzo: "Troppa cattiveria, siamo vicini alla famiglia"

Torna su
MessinaToday è in caricamento