Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Coronavirus, dal Fc Messina arrivano 50mila mascherine

La cerimonia di consegna nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca. Il 22 maggio scorso la protezione civile aveva ricevuto le prime 65mila acquistate dalla ditta Toro Scrl del presidente Rocco Arena

Il Football Club Messina ha consegnato questa mattina 50mila mascherine al Comune di Messina. Il Salone delle Bandiere ha ospitato la cerimonia a cui hanno partecipato i consiglieri Franco Mento e Fabio D'Amore, in rappresentanza della società giallorossa, insieme al vicesindaco Salvatore Mondello e agli assessori Giuseppe Scattareggia e Massimiliano Minutoli.

Presenti anche i calciatori Giovanni Giuffrida e Domenico Marchetti per conto dell'intera squadra. I due hanno donato al Comune due maglie autografate.

Le 50mila mascherine arrivate oggi vanno a chiudere la fornitura iniziata alcuni giorni fa. Venerdì al Centro Operativo della protezione civile erano state consegnate le prime 65mila, spedite dalla ditta Toro Scrl del presidente giallorosso Rocco Arena, acquistate da Palazzo Zanca per 39mila euro più Iva. Un passaggio che aveva causato aspre polemiche nel mondo politico, culminate con le interrogazioni all'amministrazione comunale dei consiglieri Alessandro Russo, Giovanni Scavello e Andrea Argento. 

L'iniziale stock prevedeva una consegna di 500mila mascherine che sarebbero dovute arrivare entro il 10 aprile scorso, così come stabilito da una determina del dipartimento comunale Servizi Ambientali. Ma Palazzo Zanca potrebbe far retromarcia sia per i recenti cali di contagi da coronavirus sia per rispettare il Codice degli Appalti che prevede una spesa massima di 40mila euro in assenza di un bando. 

"Accettiamo ancora più oggi queste mascherine rispetto alla piena fase emergenziale – ha sottolineato il vicesindaco Mondello – poiché siamo in un momento delicato nel quale non bisogna abbassare la guardia. Infatti l’odierna donazione assume una doppia valenza, quella della collaborazione e della sinergia perché, tante più mascherine si hanno a disposizione tanto più agevole sarà gestire l’emergenza fase due, ma allo stesso tempo il gesto diventa simbolico e determinante per l’emergenza di oggi, in quanto è più complessa di quella appena trascorsa, perché con la ripresa delle attività rischiamo inevitabilmente di diventare tutti vettori e quindi le protezioni diventano fondamentali ed importanti”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, dal Fc Messina arrivano 50mila mascherine

MessinaToday è in caricamento