Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Litoranea Nord / Via Consolare Pompea

Sicurezza sulla Consolare Pompea, arrivano i "delineatori flessibili"

Gli interventi dopo i numerosi incidenti mortali lungo l'arteria. Bocciata l'installazione dei cordoli, previsti anche nuovi attraversamenti pedonali. La decisione dopo la riunione tra Comune e forze dell'ordine

Niente cordoli o spartitraffico, ma delineatori flessibili per dividere le due carreggiate. E' questo l'intervento sperimentale avviato dal dipartimento Servizi Territoriali e Urbanistici per aumentare la sicurezza della via Consolare Pompea. 

Si tratta di strutture dotate di dispositivi retroriflettenti poste a protezione delle due carreggiate nel tratto che va dall'Annunziata a Grotte. I delineatori consentiranno comunque l'attraversamento in corrispondenza di incroci e aree parcheggio. Previsti inoltre attraversamenti pedonali con isola "salvagente". Palazzo Zanca ha modificato parzialmente l'ordinanza dello scorso 11 marzo sui cui lo scorso 22 giugno la commissione Viabilità aveva riacceso i riflettori sottolineando il mancato avvio degli interventi. La decisione è stata presa dopo una riunione tra amministrazione comunale e forze dell'ordine tenutasi lo scorso 19 giugno alla caserma Calipari. 

L'arteria è nota alla cronaca per la sua pericolosità che aumenta esponenzialmente durante la stagione estiva, ma finora gli interventi previsti e già finanziati non sono stati eseguiti. Lo scorso settembre il prefetto Maria Carmela Librizzi aveva espressamente richiesto la realizzazione di uno spartitraffico per separare le due corsie ed evitare manovre azzardate, il rifacimento della segnaletica orizzontale e verticale e il divieto di circolazione dei mezzi pesanti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza sulla Consolare Pompea, arrivano i "delineatori flessibili"

MessinaToday è in caricamento