menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid, due contagi al La Farina ma la preside frena le polemiche: "La scuola resta aperta"

L'istituto colpito per la prima volta da due casi di positività fra gli studenti. Quattro le classi in didattica a distanza preventiva resa necessaria dalla disponibilità dei docenti coinvolti. Giovedì previsti i tamponi molecolari per effettuare il tracciamento. "La situazione è sotto controllo, si plachino gli allarmismi" ha detto la dirigente Caterina Celesti

Due casi di covid fra gli studenti del liceo classico  "La Farina", quattro classi in didattica a distanza e tante polemiche sugli interventi predisposti dalla dirigente scolastica Caterina Celesti. A scaldare gli animi dei genitori lo spettro della diffusione del contagio, da cui l'istituto è uscito immune nel corso degli ultimi mesi, e che questa volta ha colpito gli allievi.

Immediatamente sono state attivate le procedure previste dal protocollo. Oltre alla didattica a distanza, giovedì sarà eseguito il primo tracciamento molecolare per i contatti con i due casi, che sarà ripetuto poi prima del rientro in presenza. Gli screening saranno eseguiti direttamente nella sede di via Oratorio della Pace. 

Intanto a intervenire in merito agli allarmismi che sono emersi fra i genitori degli studenti è la preside dell'istituto. A destare perplessità è stata la decisione di applicare la dad per quattro classi dell'istituto. "Alcune classi, pur non essendo direttamente coinvolte da casi conclamati, devono necessariamente svolgere lezioni in dad nel caso in cui la scuola non possa disporre di sostituzione dei docenti coinvolti per garantire la giusta vigilanza in classe", ha spiegato Caterina Celesti. 

Oltre alla quarantena per i compagni dei casi coinvolti, anche i docenti, infatti, sono da protocollo costretti a rimanere in isolamento per 14 giorni dopo l'ultimo contatto con i soggetti positivi. Le classi degli insegnanti coinvolti, soggetti attualmente alla quarantena, non possono recarsi in aula in mancanza del docente. Per questi motivi, oltre alle classi dove si sono verificati i contagi, è stato necessario predisporre la Dad per altre due aule dell'istituto. 

"La nostra situazione è stata sempre sotto controllo e serena. Ho ricevuto comunicazione dei casi di covid domenica sera e già da lunedì ho predisposto la didattica a distanza per le classi interessate. Ma per il resto la scuola è aperta alla comunità e così rimarra rispettando i protocolli, come abbiamo fatto finora", ha concluso Caterina Celesti ribadendo la priorità del diritto allo studio in presenza, nel rispetto della normativa anticontagio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Contouring , la tecnica makeup per valorizzare il tuo viso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento