Cronaca

Emergenza discariche e rifiuti in città, scende in campo la Prefettura: più controlli e multe

Il comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica a fianco del primo cittadino per la tutela della salute pubblica

Incrementare il controllo e contrastare il fenomeno delle discariche e dei rifiuti abbandonati in strada. Scende in campo anche la Prefettura per multare i comportamenti incivili dei cittadini. Questa mattina, infatti il Prefetto di Messina, Cosima Di Stani, ha convocato una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica per approfondire la situazione della sicurezza urbana con particolare attenzione al degrado urbano. 

All’incontro hanno partecipato, oltre al Questore ed ai Comandanti Provinciali della Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, il Sindaco del Comune di Messina, l’Assessore con delega ai rifiuti, unitamente ai Comandanti della Polizia Municipale e della Polizia Metropolitana, nonché il Presidente di Messina Servizi.

Il Prefetto ha sottolineato come il tema del degrado urbano sia collegato alla percezione di sicurezza da parte del cittadino e spesso si rivela, anzi, un ostacolo alla sicurezza stessa. Dopo un focus sulla situazione dei rifiuti in città il Sindaco Federico Basile ha fatto presente che, nonostante gli sforzi della Municipale e l’attivazione di telecamere di videosorveglianza, le violazioni sono numerose e il contrasto al fenomeno, nonostante l’impegno profuso, non ottiene i risultati desiderati.

Nel corso della riunione è stato disposto il rafforzamento delle misure di vigilanza e il potenziamento dei servizi di prevenzione soprattutto nei quartieri dove è più manifesta la presenza di rifiuti abbandonati. È stato anche sollecitato l’utilizzo di sistemi di videosorveglianza nelle aree più interessate dal degrado. 

Tema della prossima riunione sarà ancora la sicurezza urbana per un approfondimento del fenomeno della malamovida connessa al disagio giovanile, a cui parteciperà l’Autorità Giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza discariche e rifiuti in città, scende in campo la Prefettura: più controlli e multe
MessinaToday è in caricamento