rotate-mobile
Cronaca Saponara

Poca sicurezza e lavoro nero, maxi multa al titolare di un cantiere

Il blitz dei carabinieri in un'area di lavoro di Saponara. Sanzione per 60mila euro e attività sospesa

Ancora cantieri irregolari in provincia di Messina. A Saponara i carabinieri, d'intesa con il Nucleo Ispettorato del Lavoro  e con il dirigente dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Messina architetto Enrico Zaccone, hanno effettuato un blitz a Saponara. All’esito dei controlli, i militari dell’Arma hanno accertato violazioni alla normativa di settore e, in particolare, l’omessa formazione dei lavoratori in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro e la mancata sottoposizione alla prescritta visita medica del personale dipendente, la mancanza di idonei sistemi di sicurezza atti a prevenire eventuali sbandamenti con potenziale caduta dei lavoratori, utilizzo di macchine operatrici non omologate ed altro ancora. Il titolare è stato pertanto denunciato ed a suo carico sono state comminate ammende e sanzioni per oltre 60mila euro.

Per motivi di sicurezza e per la presenza di un lavoratore “in nero”, l’attività è stata sospesa e il titolare diffidato a regolarizzare la posizione dell’operaio irregolarmente assunto.

La campagna dei controlli dei Carabinieri del Comando provinciale di Messina e del Nucleo Ispettorato del Lavoro, nel settore edile, proseguirà nei prossimi mesi in tutta la provincia, con l’obiettivo di continuare nell’incisiva azione di prevenzione e contrasto alle gravi violazioni, che danneggiano fortemente i diritti dei lavoratori e mettono a serio rischio la loro incolumità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poca sicurezza e lavoro nero, maxi multa al titolare di un cantiere

MessinaToday è in caricamento