rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Non più di quattro persone per tavolo, controlli dei finanzieri tra lidi e locali della zona nord

Riviera presa d'assalto ieri sera dalle cene di classe e da chi voleva vedere Italia-Turchia all'aperto, i militari hanno verificato il rispetto delle norme anticovid

Locali e lidi presi d'assalto ieri sera nella zona nord. Tra la gara dell'Italia agli Europei con la Turchia da vedere all'aria aperta e la chiusura delle scuole con le annuali cene di classe da Pace a Mortelle è stato un boom di presenze. Secondo quanto si è appreso la Guardia di Finanza ha verificato il distanziamento dei tavolini e le presenze, non più di 4 a meno che non siano tutti conviventi, per ogni tavolo. Controlli stringenti per i titolari che hanno dovuto seguire alla lettera le restrizioni per la prevenzione dal contagio anticovid. Le verifiche della Finanza, dalle informazioni rese note, rientrano in collaborazione con la Questura per il rispetto delle regole anticovid.  Nonostante i recenti accordi non è ancora stata formalizzata la misura che possano sedersi sei allo stesso tavolo al chiuso nelle zone bianche e nessun limite all'aperto. Il ministro della Salute Roberto Speranza era contrario e chiedeva di mantenere il limite di quattro persone sia all’aperto sia al chiuso ma Mariastella Gelmini, responsabile degli Affari Regionali, riteneva che far pranzare o cenare solo 4 non conviventi fosse una "regola troppo restrittiva". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non più di quattro persone per tavolo, controlli dei finanzieri tra lidi e locali della zona nord

MessinaToday è in caricamento