Cronaca

Notte di fuoco al centro per i controlli antiassembramento, Musolino: “Valuteremo restrizioni”

L'assessore “promuove” i gestori dei locali ma invita i cittadini a non vanificare il lavoro fin qui svolto. Più di un intervento per garantire distanziamento e uso corretto di mascherine. Più tranquilla la situazione sulla litoranea

La movida messinese non supera l'esame delle regole anti-contagio. E’ stata una notte impegnativa per polizia, carabinieri, guardia di finanza che hanno battuto a tappeto la città per i controlli antiassembramento disposti con la prefettura che nei giorni scorsi ha convocato il comitato per l’ordine e la sicurezza, così come avvenuto in altre città.

La situazione nella litoranea, dall’Annunziata a Torre Faro – che è stata gestita dalla polizia municipale - è rimasta sotto controllo. Più complicata invece al centro, dove i vigili urbani hanno dovuto dare manforte dopo la mezzanotte per garantire distanziamento, uso corretto delle mascherine e rispetto delle regole, tra chi debuttava nella movida dopo quasi tre mesi di silenzio tra un moijto e uno spritz.

“I controlli saranno inflessibili per tutto il fine settimana – spiega l’assessore Dafne Musolino - l’obiettivo non era multare ma fare controlli, cercare di prevenire e soprattutto far comprendere che occorre assolutamente rispettare tutte le regole. Ci tengo a precisare non sono stati i gestori dei locali il problema. Abbiamo potuto riscontrare una grande collaborazione da parte loro, che hanno messo in atto tutte le misure previste ma se le persone non comprendono che non è ancora il momento dei party e degli assembramenti, dovremo intervenire con nuove restrizioni per evitare che tutto il lavoro svolto fin qui grazie alla buona volontà della maggioranza dei cittadini venga vanificato da alcuni incoscienti. Ci sono state situazioni, ad esempio, in cui si è stata fatta allontanare la gente che sul momento ha fatto finta di capire ma quando le forze dell'ordine si allontanavano si comportava come prima. Si rinnova dunque l'appello, soprattutto ai ragazzi, protagonisti del ritorno alla normalità, affinchè si comportino in modo consapevole e rispettoso”. 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte di fuoco al centro per i controlli antiassembramento, Musolino: “Valuteremo restrizioni”

MessinaToday è in caricamento